Fuggono dai carabinieri e seminano il panico a Sant’Ilario: arrestati

auto1

Braccati dai carabinieri sono finiti fuori strada prima di essere immobilizzati ed arrestati. Il tutto è successo mercoledì sera, attorno alle 23.30, quando i carabinieri di Sant’Ilario d’Enza sono stati attivati a seguito di alcune segnalazione per tentativi di furto in abitazione.

Raccolti i primi elementi dalle vittime, gli uomini dell’Arma si sono posti alla ricerca dei due ladri allontanatisi a bordo di un’auto. Solo pochi muniti dopo, i carabinieri hanno intercettato una Renault Clio bianca, con due persone a bordo del tutto rispondenti alla descrizione, a cui hanno intimato l’alt. Vistisi scoperti i due, anziché fermarsi, hanno tentato una fuga per le vie cittadine, provando, con manovre estremamente pericolose, a velocità sostenuta e rischiando in più occasioni di investire alcuni pedoni, di seminare la pattuglia dei carabinieri, finché, imboccata una strada senza uscita, hanno finito per schiantarsi contro il guard rail.

Con l’auto fuori uso i due hanno tentato ancora di uscire dal veicolo per scappare a piedi, venendo però bloccati dai carabinieri. Una volta immobilizzati, i due sono stati accompagnati in caserma ove si è proceduto alla loro identificazione. Si tratta di un albanese 21enne e di un italiano 22enne, entrambi abitanti a Cavriago, i quali, al termine delle formalità di rito sono stati arrestati con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria reggiana. Le indagini sono ancora in corso al fine di raccogliere elementi anche in ordine ai segnalati furti in abitazione. L’autovettura usata per la fuga è di proprietà di uno dei due arrestati.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu