Focolaio Covid alle ex Officine Reggiane, Fiorini (Lega): “Il sindaco Vecchi agisca o si dimetta”

ex Officine Reggiane Reggio

La deputata emiliana della Lega Benedetta Fiorini, commentando il focolaio di contagi Covid scoppiato alle ex Officine Reggiane, con 14 casi di positività al nuovo coronavirus riscontrati tra le persone in condizioni di marginalità che frequentano la zona, ha attaccato il sindaco di Reggio Luca Vecchi chiedendo un intervento tempestivo dell’amministrazione comunale: “L’estremo degrado delle ex Reggiane deve essere oggetto di un comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico”, ha chiesto la parlamentare leghista.

“Ai motivi di tutela della legalità che da sempre denunciamo, ora si sommano anche urgenti motivi di difesa della salute non solo di chi frequenta l’area ma di tutti i cittadini”. La zona interessata, secondo la deputata, “è un covo per criminalità, spaccio e degrado che avrebbe dovuto esser messa in sicurezza già da tempo dall’amministrazione guidata dal sindaco Vecchi e che invece, ancora oggi, ha lasciato la situazione irrisolta e ogni giorno diventa più pericolosa. È inaccettabile come un intero pezzo della città venga lasciato sprofondare nell’abbandono più totale”.

Per la parlamentare del Carroccio, inoltre, il progetto per il risanamento dell’area denominato Reggiane Off “è tanto acclamato dalla sinistra ma si è dimostrato l’ennesimo fallimento a suon di slogan e promesse, nulla è cambiato. Il dovere di un sindaco è quello di porre rimedio a queste situazioni intollerabili per la comunità: Vecchi agisca, invece di blaterare. E, se non è in grado, si dimetta. Non c’è più tempo da perdere, perché non si possono cancellare così tutti i sacrifici dei cittadini, già sufficientemente provati da questa terribile pandemia”.

Anche il gruppo consiliare della Lega in Comune a Reggio ha attaccato sulla vicenda: “Quando non si fa nulla per garantire il rispetto delle normative anti-Covid e delle misure igienico-sanitarie, non ci si deve poi stupire più di tanto se nascono dei focolai.
Solo pochi mesi fa come Lega avevamo presentato in consiglio comunale un’interpellanza per sapere l’impatto Covid all’interno dei capannoni delle Reggiane e chiedere quali fossero le misure adottate per prevenire l’insorgere di contagi. La giunta Vecchi ci rispose che era tutto a posto e che non c’era motivo di preoccuparsi e di fare inutile allarmismo. Ora caro sindaco Vecchi come la mettiamo?”.

Per i consiglieri comunali del Carroccio “è troppo facile disinteressarsi completamente della vergognosa situazione all’interno delle ex Reggiane e infilare sempre la testa sotto la sabbia. Prima o poi i nodi vengono al pettine. Il focolaio era ampiamente prevedibile, perché in tutto quest’anno l’amministrazione comunale non ha mai adottato alcuna misura per prevenire l’insorgere di contagi all’interno dei capannoni. Reggiane Off è l’ennesimo fallimento della giunta Vecchi: un progetto puramente mediatico fatto solamente di slogan e promesse con i capannoni che nel frattempo continuano a rimanere dei covi di degrado e delinquenza.
Questa situazione è ormai divenuta insostenibile, il sindaco agisca al più presto e per una volta ascolti i consigli dei gruppi di opposizione per porre rimedio a questa vergognosa piaga della nostra città”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu