Festa Pd di Villalunga, un inizio di grande partecipazione

calenda

Una grande partecipazione di pubblico nello spazio dibattiti della Festa di Villalunga, Festa regionale del PD Emilia-Romagna, al suo 20esimo anno di attività. Gli ospiti delle prime serate hanno ritrovato la consueta e calorosa ospitalità da parte dei visitatori della Festa e dei suoi volontari: nella serata di apertura, martedì 30 luglio, sono intervenuti Carlo Calenda, europarlamentare del Partito Democratico e Paolo Calvano, segretario regionale intervistati da Andrea Rossi, deputato PD e storico organizzatore della Festa di Villalunga.

Il fondatore di Siamo Europei ha risposto in merito a vari argomenti, sollecitato dalle domande dal pubblico via Whatsapp; dal governo, in stallo tra le due forze di maggioranza, che ha bloccato la crescita del Paese e sta attendendo la manovra economica di settembre che darà un’ulteriore stangata ai conti degli italiani, al partito. Ha ribadito la necessità di un’iniziativa forte del partito a partire da settembre; non un programma di 400 pagine, ma tre priorità per costruire un piano per l’Italia: scuola e formazione, sanità, investimenti e infrastrutture. Calenda ha sostenuto come sia fondamentale avere una posizione chiara su temi come immigrazione e sicurezza per rispondere al populismo salviniano. Convinto che non si possa valutare il carattere di una persona, ma che si debba pesare le sue competenze e le capacità di governare la cosa pubblica, ritiene, proprio per questo motivo, che il governo di Matteo Renzi sia stato uno dei migliori della storia dell’Italia repubblicana.

Il segretario Calvano, dopo aver ringraziato la Regione Emilia-Romagna per l’approvazione della legge anti-discriminazioni, ha risposto in merito alle passate elezioni amministrative, in attesa delle prossime elezioni regionali, preoccupato dal crescente clima d’odio e di violenza e del crescente utilizzo di fake news, che si sta perpetuando sui social negli ultimi periodi.

Mercoledì 31 luglio, l’ex segretario del PD Maurizio Martina ha descritto la situazione attuale del Paese e, rispondendo anche ad alcune domande whatsapp, ha analizzato i motivi per cui la narrazione attuale ha portato al successo elettorale della Lega, passando anche attraverso una cannibalizzazione del centrodestra da parte di Matteo Salvini. Protagonista della commissione che si è data come obiettivo di elaborare il nuovo Statuto del Pd, Martina ha affermato la necessità di lavorare a campo aperto, su una visione globale più che su singoli temi, per diventare, agli occhi degli elettori, una vera alternativa di governo. Oltre ad avere parlato con preoccupazione della società italiana, sempre più incattivita e minacciosa, l’ex Ministro ha affrontato anche la difficile situazione di Bibbiano, chiarendo che, al di là del lavoro della magistratura, è una ignobile speculazione politica quella di volere agganciare a un intero partito delle vicende giudiziarie in corso di accertamento e che riguardano famiglie, minori, un territorio e una comunità profondamenti feriti a cui Martina ha espresso la propria sincera vicinanza.
In attesa di Paola De Micheli, vicesegretaria nazionale del Partito democratico, di questa sera, giovedì 1 agosto, il programma della serata di domani, venerdì 2 agosto.

Ore 19.30 Apertura Ristoranti: I Sapori del Mare, Il tradizionale, La Pagoda, Osteria-Enoteca, La Préda, Street Food “Oltre il ponte
Ore 20.00 Apertura Ristoranti: Falò
Ore 20.30 Spazio Ludoteca: ARTE IN GIOCO a cura degli Animatori e Atelieristi di Associazione
Ore 21.00 Arena del liscio: Omar e la sua orchestra
Ore 21.00 La Piazza – spazio aperto: Paola De Micheli vicesegrataria nazionale Partito Democratico
Ore 21.30 Cuba Libre: balli latino americani con Aklamà
Ore 22.15 La Piazza – musica: Moka Quartet – acoustic girls
Ore 22.15 ARENA Riserva Rossa: Into the void – Rock Band

Per informazioni: telefono e Whatsapp al numero 366 3056274



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu