Esalazioni stufa, grave scrittore Manfredi

Valerio_Massimo_Manfredi

Sono lo scrittore Valerio Massimo Manfredi e la moglie le due persone trasportate in ospedale per aver esalato un gas, molto probabilmente monossido di carbonio, nel loro appartamento di via dei Vascellari, a Roma. A chiamare i soccorsi è stata la figlia che non riusciva a mettersi in contatto con loro. I due sono stati trovati sul letto e soccorsi dal 118. Sono stati ricoverati al San Camillo e all’Umberto I. Sul posto, oltre alla polizia, i vigili del fuoco che stanno eseguendo alcune rilevazioni per capire se a intossicare la coppia sia stato il monossido. Polizia e vigili stanno anche verificando da dove potrebbe esser fuoriuscita la perdita, forse da una caldaia. Si attendono i rilievi della scientifica che sta raggiungendo l’appartamento. È stato evacuato dai Vigili del Fuoco, per verificare da dove sia partita la perdita di monossido di carbonio, il palazzo in via dei Vascellari 71, a Roma, dove vive Valerio Massimo Manfredi con sua moglie. La coppia si trova ora ricoverata al San Camillo e, secondo fonti raccolte all’Adnkronos, i due non sarebbero in pericolo di vita.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu