Draghi: spero scuole aperte dopo le feste

draghi-mario-biografia-eta-moglie-figli

“Stiamo pensando alle riaperture – ha detto Draghi – e in primis alla scuola. Speriamo, e ripeto speriamo, di poter riaprire le scuole dell’infanzia e primarie subito dopo Pasqua, se la situazione lo permette anche nelle zone rosse”. “A un anno di distanza dobbiamo fare tutto il possibile per la soluzione della crisi. Sappiamo come farlo, abbiamo 4 vaccini sicuri e efficaci, ad aprile arriva anche Johnson&Johnson. L’obiettivo è vaccinare quante più persone possibile nel più breve tempo possibile”.

“Siamo già all’opera per compensare il ritardo di questi mesi. L’accelerazione della campagna vaccinale è già visibile nei dati. nelle prime tre settimane di marzo la media delle somministrazioni è stata pari a 170mila dosi al giorno, più del doppio della media dei due mesi precedenti. Il nostro obiettivo è portare il ritmo a mezzo milione al giorno». Le differenze tra le Regioni nella somministrazioni delle dosi «sono difficili da accettare,. Le Regioni seguano le priorità del piano nazionale”. “Si parla molto di autonomia strategica, in riferimento alla sicurezza e al mercato unico, ma la prima autonomia strategica è quella dei vaccini, oggi”.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu