Faenza, killer: tentai altre 2 volte omicidio Ilenia

delitto di Faenza

Lunedì 22 marzo Claudio Nanni, ex marito di Ilenia Fabbri, la donna di 46 anni uccisa a coltellate all’alba dello scorso 6 febbraio nel suo appartamento di via Corbara a Faenza, in provincia di Ravenna, si è avvalso della facoltà di non rispondere nel corso dell’interrogatorio richiesto dalla procura della città romagnola.

Nanni è in carcere da una ventina di giorni: secondo gli inquirenti è lui il mandante dell’omicidio dell’ex moglie. È accusato di omicidio pluriaggravato in concorso assieme a Pierluigi Barbieri, 53enne di origine cervese ma domiciliato a Bagno, nel Reggiano: quest’ultimo, immortalato da una telecamera di sorveglianza nei pressi dell’abitazione della vittima nella notte in cui Ilenia Fabbri è stata assassinata, ha già confessato di essere stato l’esecutore materiale del delitto e ha indicato proprio in Nanni la persona che lo avrebbe assoldato.

Non solo: durante l’interrogatorio-confessione dello scorso 17 marzo Barbieri ha rivelato che prima del 6 febbraio l’omicidio della donna era già stato pianificato e tentato altre due volte, tra settembre e ottobre dello scorso anno. I due precedenti tentativi erano falliti: la prima volta perché il killer non si era orientato bene nella casa della vittima mentre cercava la stanza da letto della 46enne, la seconda volta perché Nanni – il cui arrivo avrebbe dovuto segnare l’inizio dell’azione – si era presentato tardi all’appuntamento.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu