Concerti, spettacoli, incontri, mostre: in Emilia-Romagna la cultura si converte allo streaming

EmiliaRomagnaCreativa cartellone dicembre

Nonostante le pesanti limitazioni al settore imposte per cercare di arginare la pandemia, in Emilia-Romagna la cultura non si ferma e si sposta online: con i teatri, i musei, le mostre e le sale cinematografiche chiuse da settimane per motivi di sicurezza, la Regione ha deciso di sostenere anche in questo ultimo scorcio dell’anno la visione e l’ascolto di grandi spettacoli, concerti, presentazioni di mostre, letture e incontri – tutto in streaming.

A dicembre il palcoscenico digitale offrirà allo spettatore (ovunque egli sia) un cartellone ricco di eventi a disposizione di chi, anche in questa difficile fase di restrizioni, non vuole comunque rinunciare all’offerta culturale emiliano-romagnola. Il programma completo è disponibile su EmiliaRomagnaCreativa, il portale della cultura della Regione: sono circa 70 gli appuntamenti già previsti nell’ultimo mese dell’anno, ma il cartellone è in continua costruzione ed è aggiornato in tempo reale, dal momento che la piattaforma continua a raccogliere le adesioni di enti culturali e di tutta la comunità di produzione regionale.

Tra gli eventi da segnalare: il dramma lirico “Werther” in live streaming dal Teatro Comunale di Bologna, uno spettacolo del Collettivo Cinetico, il film “Gli anni che cantano” di Filippo Vendemmiati, un concerto della Filarmonica Toscanini, le favole al telefono del MamBo, il Museo d’arte moderna di Bologna. E ancora: i live dei gruppi del Mei di Faenza, la presentazione della mostra “La Piacenza che era”, la lettura del romanzo “Padri e Figli” di Turgenev. Non mancheranno poi spettacoli e concerti dedicati alle festività.

Ad accompagnare l’iniziativa, la Regione ha lanciato in questi giorni la campagna di comunicazione “La cultura viaggia online – Seguila su Emiliaromagnacreativa”, veicolata attraverso mezzi di trasporto, pensiline e arredi urbani. Partita a Imola e a Modena, dove già “viaggia” sui bus di linea, la campagna sarà visibile in tutte le città della regione con più di 50mila abitanti e sarà diffusa successivamente anche attraverso i media regionali.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu