Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 22.01.2017 ore 17.15
Sei qui: Home | Stati Uniti, Trump: "Pronto a eliminare le sanzioni alla Russia"
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Stati Uniti, Trump: "Pronto a eliminare le sanzioni alla Russia"


Il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump, in un'intervista al Wall Street Journal, si è detto pronto a eliminare le sanzioni verso la Russia, a partire dalle ultime varate dall'amministrazione Obama lo scorso dicembre in risposta ai cyberattacchi russi, se Mosca si dimostrerà collaborativa - soprattutto per quanto riguarda la lotta al terrorismo.



Trump ha comunque sottolineato come intenda mantenere intatte le sanzioni "almeno per un periodo di tempo", dicendosi in ogni caso pronto a incontrare il presidente russo Vladimir Putin dopo il giuramento del 20 gennaio.

Nel frattempo il Senato americano ha intenzione di avviare un'indagine per verificare l'esistenza di presunti legami tra la Russia e alcune persone associate alle campagne politiche per le ultime elezioni presidenziali.

A indagare su questi eventuali rapporti sarà la commissione intelligence, nell'ambito di un'inchiesta più ampia che ha lo scopo di appurare eventuali interferenze di Mosca sul voto dello scorso novembre. La decisione è nata dalla necessità di fare chiarezza soprattutto sui sospetti contatti tra il Cremlino e soggetti appartenenti all'entourage del neo-presidente eletto Trump.

Il presidente della commissione intelligence del Senato, il repubblicano Richard Burr, e il vicepresidente, il democratico Mark Warner, in una nota congiunta hanno sottolineato come l'inchiesta "prenderà in esame le preoccupazioni del controspionaggio relative alla Russia e alle elezioni americane del 2016, contemplando ogni informazione riguardante i legami tra la Russia e individui collegati alle campagne politiche".

Per questo saranno ascoltati sia rappresentanti dell'amministrazione Obama che della squadra di Trump, anche con mandati di comparizione: "Riteniamo che sia cruciale - hanno concluso Burr e Warner - capire pienamente la portata dell'impatto delle attività di intelligence russe sugli Stati Uniti".


Ultimo aggiornamento: 14/01/17

Esprimi il tuo commento