Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Sabato 21.07.2018 ore 01.55
Sei qui: Home | Ridurre del 30% il consumo di carne significa abbattere del 15-24% l'emissione di gas serra in Europa
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Ridurre del 30% il consumo di carne significa abbattere del 15-24% l'emissione di gas serra in Europa


"30% reduction in animal based food would result in 15-24% GHG reduction in EU". Tradotto, semplicemente riducendo del 30% il consumo di carne nella nostra dieta abbatteremmo l'emissione di gas serra in Europa del 15-24%. 
E' quanto è stato riferito nel corso di un evento collaterale della Cop21 in corso a Parigi, la Conferenza delle Parti delle Nazioni Unite per il Clima (Unfccc) e il riscaldamento globale, a cui partecipa l'Università degli Studi di Modena e Reggio nel ruolo di “observer” per la società civile attraverso Luca Lombroso, tecnico meteorologo dell’Osservatorio Geofisico del Dief - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, in virtù della collaborazione con la Fondazione Lombardia per l’Ambiente, Ong scientifica accredita all’evento.

I cittadini europei rappresentano il 7% della popolazione mondiale, ma sono responsabili del 16% del consumo di carne nel mondo. Soltanto nel 2013, più di 8,3 miliardi di animali sono stati uccisi per il consumo umano in Europa, e Uk e Francia ne contano da soli più di un miliardo ciascuno. All'interno dell'Europa inoltre, gli allevamenti sono responsabili del 12,8% delle emissioni di gas serra. 


Ultimo aggiornamento: 17/12/15

21/01/16 h. 14.12
chris dice:

solo il titolo è un programma (bèla redazione!) spettacolare fa spaziare la mente nei più profonti e remoti meandri della produzione interna di gas :) belllissimo smettiamo di mangiare carne per limitare la produzione pro capite di gas serra. io invece farei delle centrali di cogenerazione sfruttando questi gas serra :) tipo mad max :)

Esprimi il tuo commento