Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 23.02.2017 ore 17.11
Sei qui: Home | Repubblica Parma, scongiurata la chiusura ad aprile
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Repubblica Parma, scongiurata la chiusura ad aprile


Si legge sul sito di Repubblica.it nella sezione dedicata alla cronaca di Parma: "Scongiurata la chiusura della redazione di Repubblica Parma. Al termine dell'incontro chiesto dal comitato di redazione all'azienda è stato sospeso il progetto di chiusura previsto dal primo aprile.

 
L'azienda ha convenuto sull'importanza strategica di una presenza in una città e in una provincia di primo piano dal punto di vista economico e politico.
 
Cdr e azienda hanno altesì convenuto che ogni altra iniziativa che dovesse riguardare la redazione di Repubblica Parma farà parte di un piano editoriale di più ampio respiro e che tenga conto dell'evoluzione del prodotto giornalistico e la salvaguardia dei posti di lavoro.
 
Documento finale assemblea di redazione - "Nell'assemblea di redazione che si è svolta giovedì pomeriggio dopo l'intenzione annunciata dall'azienda di chiudere l'edizione online di Parma, è stato approvato all'unanimità il seguente documento. L’assemblea di redazione di Repubblica, preso atto della decisione dell’azienda, di fronte alle richieste del Cdr e dei colleghi del giornale, di bloccare la chiusura del sito di Parma e di aprire un tavolo permanente sulle prospettive di sviluppo del digitale, dichiara comunque irricevibile il metodo utilizzato dall’azienda di comunicare – in maniera peraltro tardiva – decisioni già prese. Deve essere chiaro che per i giornalisti di Repubblica l’unica strada percorribile è quella del confronto costante sui progetti che prevedono sviluppo e promozione del nostro lavoro e non solo tagli di costi, confronto che dovrà vedere il lavoro congiunto dei Cdr di Repubblica ed Elemedia. Per questo l’assemblea di Repubblica dà mandato al Cdr di aprire immediatamente un tavolo per la verifica degli impegni aziendali e affida al Cdr un pacchetto di tre giorni di sciopero da utilizzare nel caso in cui l’azienda dovesse riproporre iniziative unilaterali". 
 
Associazione stampa Emilia-Romagna - "Una buona notizia, però non sufficiente a sanare la situazione di grave irregolarità lavorativa che si è venuta a creare a parma.repubblica.it negli ultimi otto anni. Mi auguro che lo stesso senso di responsabilità dimostrato dall’azienda nel rinunciare alla scelta di chiudere il sito di Parma il 31 marzo venga applicato anche nel ricercare, insieme al sindacato, un percorso che garantisca la regolarizzazione contrattuale dei giornalisti" afferma la presidente Serena Bersani.
 
I giornalisti di Repubblica Parma ringraziano i colleghi del cdr e delle redazioni di Repubblica che con la loro azione hanno contribuito a far rivedere la decisione. Un ringraziamento anche all'Aser per il suppprto e ai tanti lettori e rappresentanti delle Istituzioni che in queste ore ci hanno espresso solidarietà e vicinanza anche con numerosi attestati pubblici".


Ultimo aggiornamento: 15/02/17

Esprimi il tuo commento