Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Venerdì 22.09.2017 ore 02.52
Sei qui: Home | Reggiolo, 13enne morto in bici: la prima campanella con la scuola in lutto
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Reggiolo, 13enne morto in bici: la prima campanella con la scuola in lutto


È stato un primo giorno di scuola segnato dal lutto quello di Reggiolo. Stamattina anche Riccardo Roversi, il 13enne reggiolese vittima di un tragico incidente stradale nel pomeriggio di ieri a Moglia, avrebbe atteso il suono della campanella alla Scuola secondaria di primo grado "G. Carducci" e seguito le lezioni della classe terza. Invece per lui la scuola non è ricominciata.



Il suo banco è vuoto e i compagni di classe sono ammutoliti. La scuola non è ricominciata come sempre, nessun discorso con le autorità a battezzare l'avvio del nuovo anno scolastico. Solo una fila ordinata e silenziosa di studenti accompagnata dagli insegnanti, dalla preside e da una rappresentanza dell'Amministrazione.
 
Ieri, appena la notizia è giunta a Reggiolo, il Comune ha seguito le notizie sul tragico incidente cercando di confrontarsi subito con la preside dell'Istituto comprensivo. Anche il programma della Fiera della zucca è stato modificato in segno di partecipazione al lutto. Lo spettacolo in abiti d'epoca con danze e sfilata previsto per l'apertura della festa, domani alle ore 18 in Piazza Martiri, è stato rimandato a sabato prossimo 23 settembre. 
 
Confermata la cena al Parco Salici prevista per domani sera alle 20, ma senza spettacoli e l'appuntamento con Mattia il menestrello.
"Voglio testimoniare la vicinanza alla famiglia Roversi a nome di tutta la comunità – ha detto il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli – Siamo molto addolorati per la scomparsa di Riccardo. Tutto il paese conosce molto bene i parenti, il padre che gestisce un bar e lo zio edicolante. A loro, alla madre, al fratello e ai parenti tutti vanno le nostre più sentite condoglianze".

Lo scontro con una Bmw sulla strada per Moglia. Contro un'auto muore a 13 anni. Incidente mortale giovedì pomeriggio sulla strada che collega Reggiolo a Moglia, tra la Bassa reggiana e quella mantovana.



Un ragazzino di 13 anni, Riccardo Roversi, che abita a Reggiolo in via Gonzaga con la famiglia, era in sella alla sua bicicletta da corsa in compagni del nonno quando si è scontrato con una BMW guidata da un 25enne di Bondeno di Gonzaga (Mantova).
L'impatto è stato violentissimo. Immediati sono giunti sul posto i soccorsi, ma per il ragazzino non vi è stato nulla da fare. Subito sono stati avvisati anche i genitori, che gestiscono il bar La Rana. Riccardo Roversi, oltre alla mamma e al papà, lascia il fratello Alessandro, di nove anni.


Ultimo aggiornamento: 15/09/17

Esprimi il tuo commento