Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 24.06.2018 ore 07.06
Sei qui: Home | Reggio, via al rifacimento di via Guasco
3 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Reggio, via al rifacimento di via Guasco


La strada sarà ripavimentata in pietra di Luserna, con ampliamento dei marciapiedi e la creazione di una piazza alberata verso la circonvallazione
 
Sono iniziati i lavori di rifacimento di via Guasco, frequentata via del centro storico di Reggio Emilia, su cui si affacciano i Chiostri della Ghiara - con l'ostello forte attrattore di pubblico e promotore di ospitalità turistica - e il Palazzetto dello sport 'Giulio Bigi', oggetto di un recente ampliamento, di opere di riqualificazione, sede di molteplici attività sportive e delle gare di A1 della Pallacanestro Reggiana.
 
La strada verrà completamente rifatta sia dal punto di vista della funzionalità, con la riorganizzazione della mobilità e della sosta, sia rispetto all'estetica e agli elementi materici che la caratterizzano.
 
L'intervento, sostenuto dal Comune di Reggio con un investimento di 450mila euro, vuole contribuire a riqualificare e migliorare la sicurezza e la qualità urbana di un'area di città dove, dopo il recupero dei chiostri e del palasport, partirà a breve anche il cantiere per il rifacimento dell'adiacente piazza Gioberti, nell'ambito del Progetto Ducato Estense.
 
La nuova via Guasco avrà caratteristiche maggiormente consone a una strada del centro storico e, da via di attraversamento, verrà trasformata in via a scorrimento lento dove saranno privilegiate la mobilità pedonale e ciclabile. L'ultimo tratto di via Guasco, quello che si affaccia sui viali di circonvallazione, assumerà i tratti di una piazza urbana alberata corredata di aiuole verdi. L'intervento si concluderà in ottobre.
 
Rispetto alla riconfigurazione della via, l'intervento può essere suddiviso in due parti: una relativa al tratto più interno al centro storico, dove gli edifici si affacciano con continuità sulla strada formando una 'cortina', e una parte più esterna, quella del tratto che va dal palasport alla circonvallazione, dove la via si apre a imbuto e si amplia di dimensioni. Nel tratto più vicino al centro i marciapiedi saranno allargati e la carreggiata stradale ristretta e rialzata fin quasi alla quota dei marciapiedi, a vantaggio della mobilità di pedoni e disabili. In questa parte verranno eliminati gli stalli per le auto. Il selciato in asfalto verrà interamente sostituito da pavimentazione in pietra di Luserna, in contiguità con le tipologie di materiali già presenti in altre vie del centro storico.
 
Il tratto di via Guasco verso la circonvallazione verrà invece trasformato in una piazza. A ridosso del lato nord, verrà mantenuta una corsia per i mezzi in uscita diretti verso viale Timavo, mentre il resto dell'area verrà dedicato al verde e spazi di socialità con sedute ombreggiate dagli alberi. Anche in questo caso verrà utilizzata la pietra di Luserna per la pavimentazione, con un'orditura caratterizzata da riquadri in cubetti disposti ad archi contrastanti e delimitati da fasce di Luserna fiammata. In questa parte verrà realizzato un doppio filare di 13 alberi, messi a dimora entro ampie aiuole inserite nella pavimentazione, che convergendo verso il centro storico ne modificheranno la vista prospettica. Nello spazio sottratto al traffico veicolare nel tratto terminale della via verrà realizzata un'ampia aiuola a prato corredata di arbusti, che sarà attraversata solamente dal passaggio dei percorsi pedonali e ciclabili e si estenderà fino alla palazzina "ex Onmi".
 
Sull'intera via verrà rifatto l'impianto di illuminazione con la posa di lanterne a parete nel primo tratto e a palo sul secondo.
 
Il progetto prevede la realizzazione di una scala e di una rampa per disabili nell'area antistante l'ingresso della palazzina "ex Onmi" in cui si trovano un nido e scuola d'infanzia e alcuni uffici pubblici. Un'altra rampa per disabili garantirà invece l'accesso alle strutture sportive del palazzetto.
Via Guasco rimarrà inserita nelle zone a traffico limitato del centro, con transito consentito, a senso unico di marcia, per i residenti e per coloro che dispongono dell'autorizzazione per la ztl.
 
Sono in fase di elaborazione alcune modifiche alla viabilità nel tratto terminale, relative a semaforizzazione e svolte consentite, che saranno attivate a fine lavori di riqualificazione.
 
Il cantiere si svolgerà per tratti successivi a partire da piazza Gioberti. Nella fase iniziale la via sarà interamente chiusa al traffico veicolare fino al civico 19 escluso, mantenendo il percorso pedonale sul marciapiede lato sud. Nel tratto restante verrà istituito il doppio senso di circolazione con ingresso da viale Timavo.
 
Per tutta la durata del cantiere i residenti e domiciliati di via Guasco (in possesso di permesso "G" o "Ztl"), potranno parcheggiare gratuitamente e senza limiti di tempo negli stalli bianchi della ztl presenti in tutto il centro storico o negli stalli blu del controviale di viale Timavo.


Ultimo aggiornamento: 13/06/18

18/06/18 h. 23.28
timori dice:

Sarà come al solito un taglio di posti auto.
Esselunga e Conad vele si son fatti in un battibaleno un parcheggio sotterraneo, per Reggio/Comune/città sono problemi insormontabili.

15/06/18 h. 15.00
Antitaliano dice:

@adolf: il messaggio era destinato ai neg.., pardon, alle risorse, per questo giova ripeterlo fino allo sfinimento.
Comunque le risorse probabilmente avrebbero dato la priorità a sistemare le buche nelle strade, anzichè alla solita operazione di facciata.

14/06/18 h. 9.57
adolf dice:

Scusate, per caso il tratto di via Guasco vicino alla circonvallazione sarà trasformato in una piazza?
Perché non s'era capito...

Esprimi il tuo commento