Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Sabato 03.12.2016 ore 10.37
Sei qui: Home | Prodi: riforma non chiara, ma voto Sì. L'ex premier: ho sentito il dovere di intervenire
4 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Prodi: riforma non chiara, ma voto Sì. L'ex premier: ho sentito il dovere di intervenire


Il professore: riforme non chiare ma la mia storia personale mi spinge a intervenire.

 
L'ex presidente del Consiglio e fondatore dell'ulivo Romano Prodi, quando mancano 4 giorni all'appuntamento con il referendum, in una nota scrive: "Anche se le riforme proposte non hanno certo la profondità e la chiarezza necessarie, tuttavia per la mia storia personale e le possibili conseguenze sull'esterno, sento di dovere rendere pubblico il mio sì, nella speranza che questo giovi al rafforzamento della nostre regole democratiche soprattutto attraverso la riforma della legge elettorale". 
 
E aggiunge: "Un sì naturalmente rispettoso nei confronti di chi farà una scelta diversa. Dato che nella vita, anche le decisioni più sofferte debbono essere possibilmente accompagnate da un minimo di ironia, mentre scrivo queste righe mi viene in mente mia madre che, quando da bambino cercavo di volere troppo, mi guardava e diceva: 'Romano, ricordati che nella vita è meglio succhiare un osso che un bastone'".   
 
"Profonde sono le ragioni che mi hanno fino ad ora consigliato di non rendere esplicito il mio voto sul referendum. Sono ormai molti anni che non prendo posizione su temi riguardanti in modo specifico la politica italiana e, ancora meno, l'ho fatto negli ultimi tempi. Questa scelta mi ha di conseguenza coerentemente tenuto lontano dal prendere posizione in un dibattito che ha, fin dall'inizio, abbandonato il tema fondamentale, ossia una modesta riforma costituzionale, per trasformarsi in una sfida pro o contro il governo". 


Ultimo aggiornamento: 30/11/16

02/12/16 h. 16.36
Ricky dice:

Ammiro e stimo Prodi da sempre. Unico baluardo di speranza in Italia negli ultimi 25 anni.

Per quanto forzato e non sentito, almeno cosi' ha asserito, mi rammarica molto sapere che voterà SI.
Non puo' accettare che un manipolo di ridicoli incompetenti e sprovveduti tentino di mettere le mani sulla Costituzione Italiana.

01/12/16 h. 20.41
Esselunga dice:

Lo sta dimostrando perché vota sì al referendum? Confermo ogni parola del mio precedente commento.

01/12/16 h. 14.02
MAURO2 dice:

eselunga:è ora di smetterla con gli insulti. Voi grilli dovete darvi una calmata, Prodi è stato l'ultimo leader che abbiamo avuto e va rispettato non era un comico , ma una persona seria e lo sta dimostrando.

01/12/16 h. 7.21
Esselunga dice:

Ma mortadella pensa di votare a favore del regolamento della bocciofila di Salvaterra? Questi sono i grandi luminari che ha espresso la sinistra e la classe politica italiana in generale. Non lamentiamoci di niente se continuiamo ad ascoltare tanta imbecillità,

Esprimi il tuo commento