Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Venerdì 25.04.2014 ore 01.56
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Nuovo centro commerciale Novellara, subito il tavolo di confronto


di Mauro Melli

Quando si scrivono delle cose sensate anche l’appartenenza politica può essere messa da parte per il bene della comunità; non abbiamo mai nascosto il nostro parere sulla nascita del nuovo centro commerciale e concordiamo con i dubbi e le preoccupazioni dei sindaci dei comuni confinanti ed interessati come potenziale bacino di utenza.

Le linee politiche della Lega Nord affermano che i grandi centri commerciali sono una calamità per il territorio in quanto il loro sviluppo incontrollato determina uno spreco di suolo ma anche la chiusura di una rete di piccoli e medi esercizi commerciali che sono la linfa vitale del tessuto economico di un comune. I commercianti che non sono in grado di sostenere la concorrenza della grande distribuzione abbandonano un territorio che diventa sempre più degradato.

Fedeli a questa linea la Lega Nord di Novellara è l’unico gruppo consiliare che fin dall’approvazione del 1° Psc (l’ex Prg) si oppose ai progetti faraonici del centro sinistra locale come il nuovo centro commerciale.

Da questa vicenda emerge che l’amministrazione novellarese, oltre a non citare il centro commerciale nel programma elettorale per poi presentarlo ai cittadini solo ad accordi già firmati, ha ignorato le conseguenze per le attività limitrofe e non ha coinvolto le altre amministrazioni commettendo una grave scorrettezza.

A questo punto sarà difficile convincere il sindaco Daoli a fare retromarcia ma auspichiamo vivamente che si possa istituire a breve il tavolo di confronto richiesto dai sindaci, perlomeno servirà ad attenuare i danni di questa scelta scellerata.

Mauro Melli
Lega Nord Novellara


  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
Esprimi il tuo commento
I commenti sono moderati e saranno pubblicati solo dopo l'approvazione della redazione.