Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 30.03.2017 ore 20.34
Sei qui: Home | Miti bambini
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo
Giuseppe Caliceti

Miti bambini


di Giuseppe Caliceti

In occasione del Children's Book Fair, la prossima Fiera internazionale del libro per Ragazzi che si terrà a Bologna dal 3 al 6 Aprile, presenterò due nuovi libri: un album per bambini, intitolato Nel lontano regno di mongolfiera, edito dall'Editore Sinnos di Roma; uno per ragazzi e adulti, intitolato Miti bambini – Come rispondere alle grandi domande dei piccoli, edito dall'editore Bompiani.


 
Come tutti i miei libri, anche quelli apparentemente più semplici, la pubblicazione rappresenta un momento felice che giunge al termine di un lungo percorso di lavoro durato anni.
 
Nel lontano regno di mongolfiera è certamente il libro per bambini più spericolato che ho scritto. Illustrato in modo altrettanto spericolato e strepitoso da un vero talento: Andrea Rivola. Si tratta di otto storie diverse, ma scritte sempre utilizzando le stesse 20 parole-personaggi. C'è un re, ma anche una lavatrice; un cane, ma anche dei fagioli; un re, ma anche un cinghiale. C'è la luna, ma ci sono anche dei pompieri. E poi c'è una bacchetta magica. C'è una pera. Eccetera eccetera. Perchè se vi dico subito tutte le 20 parole il libro è già quasi finito e non si capisce la storia d'amore tra la principessa e l'astronauta. Mi piace pensarlo come un libro-oggetto stimolatore di fantasia. Anche perchè credo si presti a divertenti laboratori con i bambini: in fondo nasce proprio da lì. Può essere utile, spero, a spiegar loro come si possono inventare storie. E perciò anche a capire perchè alcune storie sono noiose. La domanda che regge tutto il libro è: quante storie si possono inventare con 20 parole? Naturalmente non solo otto. Per questo chi ne inventa altre, combinando la sequenza di parole in modo diverso e legandole tra loro, è invitato a inviare la sua storia qui: https://m.facebook.com/groups/274392189682937
 
Miti bambini è invece un libro per ragazzi più grandi, ma anche per adulti. Anch'esso è legato alla mia professione di maestro elementare, ma anche al fatto di essere papà. Sono dialoghi tra me e mia figlia di qualche anno fa, quando era più piccola. Ma si rifanno anche a quella "filosofia dei/per bambini" che, di fatto, propone una metodologia di insegnamento piuttosto diversa da quella tutta disciplinare di moda oggi. C'è una bambina che fa delle domande difficili – anche esistenziali, perché poi sono quelle le domande più difficili – e un papà che cerca di rispondere a quelle domande. Come fanno i bambini. Come facevano gli uomini di tanti anni fa quando non riuscivano a darsi spiegazioni. Inventandosi risposte sotto forma di miti e leggende. Cioè con risposte narrative. Non so se questa è la scelta giusta da fare di fronte alle domande difficili dei bambini, ma io mi sono fatto questa idea. Non parlarne, non rispondere, mi pare sbagliato, offensivo. Parlarne in modo troppo scientifico, preciso, colto, alto, finto oggettivo, neutro, - come fanno per esempio alcuni genitori di fronte ai quesiti dei figli legati alla sessualità o all'amore, - mi pare deludente e limitante. Però una qualche risposta occorre darla. A costo di inventarsela.


  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
Esprimi il tuo commento