Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Sabato 24.06.2017 ore 22.48
Sei qui: Home | Si intensifica ondata di calore in Emilia
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Si intensifica ondata di calore in Emilia


Venerdì 23 giugno

Si intensifica l'ondata di calore, soprattutto sulle pianure dell'Emilia-Romagna, che si estende anche alle zone pedecollinari, collinari e alla fascia costiera.

 
La fase di attenzione è attiva a partire dalle 12 di oggi, 23 giugno, alle 24 di domani, attenuandosi nelle 48 ore successive all'allerta.
"L'incremento delle temperature, sia nei valori minimi che in quelli massimi, associati a livelli alti di umidità - si legge nel bollettino emesso oggi dall'Arpae regionale secondo i rilievi dell'Agenzia regionale di protezione civile - determinano, già dalla giornata odierna, un'intensificazione del disagio bioclimatico specialmente negli ambienti urbani e nelle aree di pianura".
 
Giovedì 22 di giugno

Prosegue l'allerta meteorologica per temperature critiche sulle pianure dell'Emilia-Romagna. La fase di attenzione, già attiva da oggi, 22 giugno, prosegue fino alle 24 di domani e si intensificherà ulteriormente nelle 48 ore successive.

 
"Condizioni di debole disagio bioclimatico - si legge nel bollettino diramato oggi dall'Arpae regionale - nelle aree di pianura con esclusione della fascia costiera. Nelle aree urbane sono previste condizioni di disagio moderato. Temperature massime previste sui 35-36 gradi con punte fino a 37 gradi".

Mercoledì 21 di giugno

Allerta di Protezione civile per temperature estreme su tutte le pianure dell'Emilia-Romagna. La fase di attenzione è valida dalle 24 di oggi, 21 giugno, alla stessa ora di giovedì, in intensificazione per le 48 ore successive.

 
"Temperature massime in pianura fino a 36 gradi centigradi - si legge nel bollettino diramato dall'Arpae e redatto da Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile - con valori di temperatura minima attorno a 24-25 gradi, determineranno situazioni di debole disagio bioclimatico nelle pianure e disagio moderato nei centri urbani. Resta esclusa la fascia costiera".
 
Nel weekend possibili punte a 39 gradi. Arrivano altre giornate di caldo torrido: dopo il passaggio dell'anticiclone Giuda la scorsa settimana, ora è la volta di Caronte.

E il portale Il Meteo annuncia che le temperature nelle prossime ore sono destinate a salire con il termometro che nella giornata di mercoledì 21 farà registrare massime attorno ai 37 gradi, così come giovedì. Ma che nella giornata di venerdì potrebbero arrivare a 39 gradi per rimanere stabili sino alla giornata di martedì prossimo sui 38 gradi. Per gli esperti soltanto all'inizio del mese di luglio il termometro potrà concedere una tregua. L'afa sarà in aumento in particolare nei centro urbani, mentre continua ad aggravarsi l'emergenza siccittà per la mancanza delle precipitazioni. 


Ultimo aggiornamento: 24/06/17

Esprimi il tuo commento