Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Sabato 10.12.2016 ore 09.51
Sei qui: Home | Mense scolastiche, le più care in Emilia. A Reggio le rette sono tra le più salate d'Italia
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Mense scolastiche, le più care in Emilia. A Reggio le rette sono tra le più salate d'Italia


In una indagine sul costo della ristorazione scolastica effettuata in tutte le città capoluogo di provincia da Cittadinanzattiva fra settembre e i primi di ottobre 2016 emerge come i prezzi in Emilia siano i più alti in Italia.

 
In Emilia-Romagna, appunto, le tariffe più salate sia per la scuola dell'infanzia sia per la primaria: circa 1.000 euro annui in media. Mentre in Calabria, regione  più economica, si spende la metà: 500 euro all'anno. 
 
Fra i capoluoghi di provincia, Livorno e Ferrara al primo posto nella top ten delle città più care, con 128 di retta media mensile. Fra i capoluoghi con rette annuali superiori ai 1.000, anche Reggio Emilia (1.100), Rimini (1.080), Forlì e Pesaro (1.062), Torino (1.042). Barletta è la provincia meno cara per la ristorazione scolastica con 32 euro mensili per una famiglia tipo.
 
I dati fanno riferimento a due indagini svolte dall'organizzazione: una che ha coinvolto sperimentalmente le mense di 79 scuole di 13 regioni, per raccogliere, tramite 221 indicatori, dati osservabili e dati percepiti su qualità, sicurezza, igiene, trasparenza, costi, sprechi, rifiuti, partecipazione legati al servizio di ristorazione scolastica.
 


Ultimo aggiornamento: 18/10/16

Esprimi il tuo commento