Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Sabato 03.12.2016 ore 10.36
Sei qui: Home | Maxi operazione contro la 'ndrangheta: 46 arresti, fermi anche a Parma
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Maxi operazione contro la 'ndrangheta: 46 arresti, fermi anche a Parma


Alla fine sono state 46 le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite dalla Squadra mobile di Catanzaro, insieme allo Sco, nell’ambito dell’operazione denominata "Borderland" e diretta dalla Direzione distrettuale antimafia contro la cosca Trapasso della 'ndrangheta.

 
In tutto i provvedimento sarebbero 48, ma due delle persone destinatarie risultano, al momento, irreperibili e vengono attivamente ricercate. L'inchiesta Aemilia a quanto pare non ha sradicato la mafia in Emilia. Oggi infatti tre arresti sono stati eseguiti a Parma. Due uomini, un 38enne e un 39enne domiciliati in città, sono finiti in carcere con l'accusa di associazione di tipo mafioso. L'altro arrestato è stato posto ai domiciliari.
 
L’operazione "Borderland" eseguita dalla Squadra mobile di Catanzaro e dallo Sco, con l’arresto di 46 persone, ha portato anche ad un sequestro di beni riconducibili alla cosca Trapasso della 'ndrangheta.
 
Il sequestro, disposto dalla Dda di Catanzaro, secondo quanto riferito dalla Squadra mobile riguarda società ed imprese "ritenute - riferiscono gli investigatori - lo strumento delle attività illecite della cosca Trapasso o l’oggetto di interposizioni fittizie dei sodali".
 
 


Ultimo aggiornamento: 29/11/16

Esprimi il tuo commento