Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Martedì 16.09.2014 ore 17.24
Sei qui: Home | Opinioni | Radiovasca | Marziani
13 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Marziani


Il Pd ha un problema: il governo Monti. Se n’è scritto nell’editoriale di martedì. RV, altro genere, indaga la parodia. Secondo i vecchi riti in base ai quali esisterebbero ancora un centro e tante periferie qui si tace o si parla d’altro. Ma non c’è problema. Per capire come vadano le cose basta seguire il Politics Rating di 24Emilia.



La scissione è iniziata dall’antica faglia postsinistra e in Emilia ne vedremo delle belle. Si-fa-per-dire.

* * *

Credete che PLC voglia morire socialista? Scordatevelo.

* * *

Credete che i modenesi Bonaccini e Richetti abbiano in programma da grandi di trovarsi un lavoro socialmente utile? Improbabile. Si sono divisi da tempo le parti in commedia ma ora il quadro cambia anche per loro.



Vi immaginate Luca Vecchi già pronto per fare il sindaco a Reggio obbligato a barcamenarsi tra centro tecnico-montiano-renzista e sinistra social egemonizzata dalla Cgil? Una vitaccia.

* * *

Il bello-si-fa-sempre-per-dire è che fanno tutti finta che la questione non li riguardi. O stanno zitti o parlano d’altro.

* * *

A Fabbrico organizzano manifestazioni per la legalità ma non riescono a spiegarsi come Ferrari Roberto abbia comprato casa da un tizio accusato di essere il riciclatore del denaro sporco dei Casalesi e abbia costruito mezzo paese.

* * *

Per la cronaca il Ferrari Roberto sarebbe solamente il segretario del Pd di Reggio Emilia e provincia. Diciamo sarebbe. La casa comprata dai Casalesi? Come iniziative legalitarie ci siamo proprio. Ci saremo meno la prossima volta che si andrà al voto.

* * *

Intanto l’ex avversario per insufficienza di prove all’ultimo congresso-si-fa-sempre-più-per-dire del Pd reggiano, il Mauro Ponzi detto Tom, si è fatto incaricare dalla prodiga Crudelia di occuparsi di questioni pure qui legalitarie e sedicenti antimafia.

* * *

Il Tom Ponzi faceva l’oppositore interno, poi è passato all’incasso. Come innovazione ci siamo.

* * *

Tutta Italia, magistrati compresi, spiegano che mafia, ‘ndrangheta e camorra hanno riciclato per anni e anni in Emilia che è una bellezza. Soprattutto nell’edilizia. L’edilizia? E chi dava i permessi? Chi disegnava i piani regolatori? Chi si occupava di quartieri, case, ponti, strade?

* * *

Risposta facile. I marziani.

* * *

I marziani governano da anni queste terre ma nessuno se n’è accorto. I marziani d’altronde sono assai evoluti e sanno come non farsi riconoscere.

* * *

Un bel tipo di marziano ad esempio è Tyson Giovanelli. Non pago di pensioni, incarichi, poltrone e vitalizi, dopo avere distribuito incarichi e stipendi e contratti e prebende nel totale meraviglioso silenzio della presunta opposizione interpretata dal consulente di fiducia di casa Masini, tale Aistan Filippi, considerato peraltro il Dulbecco del ventunesimo secolo, Tyson è riuscito a farsi reincaricare per la gioia del clan dei Crinalesi. Un’alleanza cosmica.

* * *

L’altro crinalese in carriera è Enrico Bini detto Mr. Bean, camionista dentro, uno che ha capito che per fare carriera politica nel Pd non riesce a passare causa ressa e allora ha deciso di giocarsela all’esterno facendo l’antimafioso professionista.

* * *

E’ interessante questa gara a chi è più antimafioso. Prima hanno lasciato entrare tutte le mafie possibili e immaginabili, ora è il turno dei cinesi, poi provano a fare carriera per dire che bisogna prevenire le infiltrazioni. Firmano protocolli, fondano alleanze, scrivono codici di comportamento. Sono fantastici. O meglio, appunto: sono marziani.

* * *

Dell’altro marziano titolare del Prg del ’99 di Reggio Emilia assurto anche all’attenzione della tv di stato, il leggendario Geometra di Fabbrico ora assunto da Fer per “concorso pubblico” (concorso per titoli, è ovvio), preferiamo oggi non parlare. Siamo in quaresima.

* * *

Limitiamoci a indagare lo sconcerto diffuso di fronte alla proditoria quanto benemerita azione governativa della pubblicazione di redditi e proprietà dei ministri mediante web.

* * *

Sconcertati soprattutto i media tradizionali i quali seppure controvoglia sono stati obbligati dall’ex preside della Bocconi a dare notizie sinora rimaste riservate nella storia repubblicana: quanto guadagnano e possiedono i governanti messo per iscritto, versione pdf, stampabile da chiunque.



Questo non è un governo tecnico. Questi sono leninisti a loro insaputa.

* * *

Che non lo sappia però il rifondatore Alberto Ferrigno, martedì sera sugli spalti del San Paolo, travolto dall’orgoglio di campanile: prima che comunista si sente napoletano e posta su Facebook che nessuno tra noi polentoni è in grado di capirlo. In effetti.

* * *

Ferrigno ‘o Ferroviere vive di miti. Prima di Marx e Lenin, sia chiaro, viene Maradona. Come dargli torto?



Veniamo alla parte più eccitante della vasca. In sala Tricolore non la vedono da un pezzo e infatti regna la più nera depressione. In compenso Carlottina Tadolini è richiestissima nei locali della movida milanese e osservando gli ultimi scatti si capisce il perché.



Carlottina in effetti potrebbe rappresentare una figura capace di restituire impulsi vitali all’area centrista a cui sta lavorando Pierferdinando Casini. Sfoggia ottimi argomenti e li mette online. Dopo Monti, Carlotta.

* * *

Roberta Moric invece su Facebook posta le noiosissime cose di cui si occupano i consiglieri regionali. Anche la Moric non ha resistito alla tentazione di creare un profilo ufficiale con la scusante di avere raggiunto la fatidica soglia dei cinquemila “amici”.

* * *

Trasferire il profilo personale in un profilo ufficiale costituisce errore marchiano per chi abbia necessità di risultare simpatico e votabile più volte nella vita. A meno che uno non sia Barack Obama. O C’è Beppe.

* * *

Non sbaglia niente invece Andrea Lehotska. Sbarcata sull’Isola dei Famosi, dice che oltre al tabacco più di tutto le mancherà leggere e scrivere. Il sito della Rai da ottimo servizio pubblico l’ha definita “modella croata”. Altri siti che si occupano di minchiate televisive hanno confuso la Slovacchia (di dove Andrea è originaria) con la Slovenia. La nostra columnist preferita dalle sacre terre del Buddha ha citato nell’intervista pre-partenza l’esperienza con lo sciamano thailandese di cui raccontò a suo tempo in questi pixel. Sarà senz’altro interessante ascoltarla in un dialogo sulle energie universali con il Divino Otelma.



Politiche femministe tra il Canada e l’Italia: tesi di laurea magistrale per Chiara Pignedoli, voto 107, tra le nostre giovani studiose di riferimento, troppo colta per le lande locali, appassionata di trash e musica anni Ottanta, anche lei ovviamente editorialista del presente sito, una capace di correggere i nostri noti pregiudizi sui Giovani Democratici e compagnia bella. Se il Pd non fosse quel cimitero di prepensionati bulimici scaldapoltrone una tipo Chiara farebbe il presidente del parco o vincerebbe i concorsi ad hoc – ma non succederà e in fondo sarà meglio per lei.



Chiudiamo in bellezza con la missione in Svezia dei sindaci della Bassa a loro spese. Gazza e Manghi insieme a Goteborg. Danni non quantificati. Mancava solo il Proconsole – e non ci raccontino che sono andati per visitare gli asili.




  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
25/02/12 h. 18.53
Dario De Lucia dice:

Io dico sì a Chiara Pignedoli e sì ai Giovani Democratici.

25/02/12 h. 1.30
antimafiosi si-fa-per-dire dice:

verissimo che c'è molto bla bla attorno all'antimafia e poco impegno serio - si ha troppo l'impressione che per i soliti noti, stampa compresa (a parte tizian) sia solo una fetta di mercato, consenso, visibilità, .....

24/02/12 h. 8.48
marisol dice:

...quante stupide galline che si azzuffano per niente...

24/02/12 h. 0.13
bella questa rv dice:

E come sono permalosi sti kompagni. Troppo poco abituati ad un minimo sindacale di critica.

23/02/12 h. 23.20
serpe dice:

gazza e manghi...i cucini di (bassa)campagna

23/02/12 h. 23.19
lilli dice:

mori e pagani.. ma cosa faranno mai in regione? per passare il loro inutile tempo non hanno che mettersi a postare.
e quanto ci costa il loro inutile postare?
chiedere a barbati/riva che ad utilita'non sono da meno

23/02/12 h. 23.16
ACT dice:

titoli di malagoli: solo quello di viaggio,

23/02/12 h. 23.15
marco dice:

andrea rossi da casalgrande cementifera,fido scudiero di bonacini\tortellini da modena stanno scalando il Pd...tutti e due pronti a fare i parlamentari (bel guadagno per chi non ha un lavoro!)...proporrei al Pd di fare test minimo di cultura per poter essere candidati...ne vedremmo delle belle!!!
ma il segretario acquirente lo supererebbe???

23/02/12 h. 13.29
mauro ponzi dice:

per quanto mi riguarda l'hai proprio fatta fuori! le iniziative per la legalità del consorzio romero nascono in tempi molto antecedenti alle elezioni per la segreteria del PD, ed il finanziamento (microscopico) è regionale, giusto per correttezza di informazione.

23/02/12 h. 13.03
Lei direttore dice:

È davvero incredibile.. Siccome Chiara non ha incarichi é l'esempio di un mondo migliore, se fosse meritatamente nominata da qualche parte ci sarebbe arrivata perché figlia di un sindaco PD. I suoi giudizi superficiali e tagliati con l'accetta sulle persone e sulla loro vita sono ingiusti..

23/02/12 h. 12.58
Non ci manca nulla dice:

Noi abbiamo Rio Saliceiro

22/02/12 h. 20.23
Digos Amando Maradona dice:

Grande pezzo e grande Ferrigno, che però se andava a San Paolo do brasil si divertiva di più...

22/02/12 h. 19.12
congratulazioni dice:

alLa Chiara

Esprimi il tuo commento
I commenti sono moderati e saranno pubblicati solo dopo l'approvazione della redazione.