Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Mercoledì 28.06.2017 ore 17.54
Sei qui: Home | La festa del Giro d'Italia a Reggio Emilia. E al traguardo vince ancora Gaviria: poker
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

La festa del Giro d'Italia a Reggio Emilia. E al traguardo vince ancora Gaviria: poker


Venerdì 19 maggio

Ancora il velocista colombiano Fernando Gaviria primo sul traguardo di Tortona: è poker per la maglia ciclamino del Giro d'Italia che appena giovedì aveva alzato le braccia sul traguardo di Reggio Emilia. 



Il Giro d'Italia è partito poco dopo le 13 dal centro storico di Reggio Emilia. Due ali di folla hanno accompagnato i ciclisti all'uscita dei pullman posteggiati davanti al Teatro Municipale che in sella alle biciclette si sono recati in piazza Prmapolini per fare la firma e dare il via alla 13esima tappa che li conduce a Tortona. Migliaia di reggiani hanno accolto i loro beniamini in una festa che è durata sino alla tarda mattinata.
















La vittoria di Gaviria.Dopo l'arrivo di giovedì 18 maggio in viale Isonzo, con la volata del gruppo e la terza vittoria al Giro per il colombiano Fernando Gaviria, venerdì 19 maggio il Giro d'Italia affronta la 13esima tappa: da Reggio Emilia a Tortona, 167 km interamente pianeggianti.



I corridori, dopo la firma, partono dal cuore del centro storico di Reggio Emilia, da piazza Prampolini, alle ore 13.20. Si attende un rande pubblicato al via.
 
La 13esima tappa. Tappa assolutamente piatta.



Si attraversa tutta la pianura Padana e nel finale dopo Casteggio si segue il tradizionale percorso della Milano-Sanremo. Si parte da Reggio Emilia in direzione di Cavriago e attraversato Montecchio Emilia si rientra nella statale n.9 “via Emilia” che si segue fino a Piacenza con un percorso sempre rettilineo. Dopo Piacenza si percorre praticamente fino all’arrivo la ex statale padana inferiore. Si attraversa tutta una serie di città toccate da molte tappe del Giro e nel finale dalla Milano Sanremo. L'arrivo è a Tortona, che finora ha visto solo un arrivo di tappa, nel 1989. Ultimi chilometri praticamente sempre rettilinei intervallati da alcune rotatorie. Ultima curva (sempre su rotatoria) a circa 500 m dall’arrivo, segue il rettilineo finale  di 450 m in asfalto di larghezza 7.5 m.


Giovedì 18 maggio

Sul traguardo di Reggio Emilia, nella 12esima tappa del Giro d'Italia, ha vinto il velocista colombiano Fernando Gaviria (nella foto in maglia ciclamino mentre affronta gli ultimi metri sulla circonvallazione di Reggio Emilia, viale Isonzo), che fa tris nella corsa rosa. Arrivo in gruppo e l'olandese Doumoulin tiene la maglia rosa.


 




 
Fernando Gaviria ha preceduto sul traguardo Mareczko e Bennett.
Al termine, dopo la premiazione, ha detto: "Sono venuto qui al Giro d'Italia per fare esperienza e centrare vittorie: ci sto riuscendo. Domani un altra buona frazione? Vediamo se le gambe tengono".


A Reggio Emilia
. In occasione del passaggio in città del Giro d'Italia - che farà tappa a Reggio con arrivo in volata in viale Piave-viale Isonzo giovedì 18 maggio e partenza il giorno dopo, venerdì 19 maggio, da piazza Prampolini-Vittoria - la mobilità cittadina subirà importanti modifiche nella giornata di giovedì 18 maggio e in misura minore il giorno successivo, quando i ciclisti si muoveranno alla volta di Tortona.
Venerdì 19 maggio tutti i mercati cittadini nelle piazza saranno sospesi. Nelle giornate del Giro d'Italia, le piazze reggiane ospiteranno infatti i Villaggi di gara. Il villaggio sponsor sarà collocato nelle piazze della Vittoria e Martiri del 7 luglio: all'interno ospiterà uno spazio promozionale della città di Reggio Emilia con distribuzione di materiali, gadget e omaggi di prodotti tipici, In collaborazione con Coldiretti Reggio Emilia. Nell'area ex caserma Zucchi sarà invece collocato il Villaggio di arrivo a servizio di tecnici e sportivi. Il villaggio di partenza, arricchito dagli spazi del podio, sarà in piazza Prampolini, luogo di partenza della tappa Reggio Emilia-Tortona in programma venerdì 19 maggio.
Il Palazzetto dello sport di via Guasco a Reggio Emilia ospiterà il Quartiertappa del Giro a servizio della stampa e della direzione di Gara.

A Parma. La città ospita il passaggio della centesima edizione del Giro d’Italia, una grande festa che, passando sull'asse della via Emilia, porta però alcuni inevitabili disagi negli spostamenti nell'ambito di questa strada, dalla tarda mattinata al primo pomeriggio: per questo, dopo la riunione in Prefettura, che ha individuato gli elementi di attenzione per il passaggio in sicurezza del Giro, oggi si è riunito un tavolo tecnico per gli ultimi dettagli, formato dai rappresentanti dei settori coinvolti dell'Amministrazione Comunale, Polizia Municipale, Protezione Civile e dirigenti scolastici del gruppo tecnico del Patto per la Scuola.
 
A fronte del blocco totale del traffico previsto dalla Prefettura dalle 12 alle 14 (e comunque fino all'effettivo deflusso della manifestazione) per salvaguardare la sicurezza di tutti, l'intento dell'Amministrazione è stato quello di creare le più opportune condizioni di trasporto pubblico per agevolare la mobilità dei cittadini che dovranno compiere tragitti di attraversamento della via Emilia.
 
Ecco le modifiche alle linee dei bus previste:
 
Linea 1: provenienti da V.le Villetta e diretti verso il centro città, giunti a Barriera Bixio, i bus percorreranno V.le Caprera, V.le Maria Luigia, Ponte Caprazucca, V.le Toscanini, V.le Mariotti, V.le Toschi, Stazione FS. Stessa deviazione in direzione contraria, percorrendo V.le Basetti e Ponte Italia anziché V.le Maria Luigia e Ponte Caprazucca.
 
Linea 2: provenienti da V.le Solferino per il centro città, giunti in V.le Toscanini, i bus percorreranno V.le Mariotti, V.le Toschi, V.le Bottego, Via Trento, dove riprenderanno il regolare percorso. Stessa deviazione in direzione contraria.
 
Linee 3 – 4 – 5: il servizio sarà sospeso dalle ore 12,00 e fino alle ore 14,00 circa.
 
Linea 6: provenienti da Via Spezia per il centro città, giunti a Barriera Bixio, i bus percorreranno V.le Caprera, V.le Maria Luigia, Ponte Caprazucca, V.le Toscanini, per riprendere il consueto tragitto in V.le Mariotti. Stessa deviazione in senso contrario, percorrendo V.le Basetti e Ponte Italia anziché V.le Maria Luigia e Ponte Caprazucca, ed accedendo ai cancelli di Barriera Bixio per effettuare la fermata di V.le Vittoria.
 
Linea 7: provenienti dall’Università per il centro città, giunti a Barriera Bixio, i bus percorreranno V.le Caprera, V.le Maria Luigia, Ponte Caprazucca, V.le Toscanini, per riprendere il consueto tragitto in V.le Mariotti. Stessa deviazione in direzione contraria, percorrendo V.le Basetti e Ponte Italia anziché V.le Maria Luigia e Ponte Caprazucca.
 
Linea 8: provenienti da Via Nenni per il centro città, giunti allo Stadio, i bus svolteranno in V.le Martiri della Libertà, quindi V.le Berenini, V.le Basetti, V.le Toscanini, per riprendere regolare percorso in V.le Mariotti. Stessa deviazione in senso contrario
 
Linea 9: i bus non osserveranno alcuna deviazione di percorso.
 
Linea 11: provenienti da Via Volturno per il centro città, giunti a Barriera Bixio, i bus percorreranno V.le Caprera, V.le Maria Luigia, Ponte Caprazucca, V.le Toscanini, per riprendere il consueto tragitto in V.le Mariotti. Stessa deviazione in senso contrario, percorrendo V.le Basetti e Ponte Italia anziché V.le Maria Luigia e Ponte Caprazucca, e riprendendo il regolare percorso presso la fermata di V.le Vittoria
 
Linea 12: giunti in Via Cremonese per il centro città, percorreranno Str. dei Mercati, Via Savani, per riprendere il regolare percorso in V.le Piacenza. In direzione contraria, giunti in V.le Piacenza, i bus imboccheranno Via Lanfranco, Str. dei Mercati, Aeroporto, Via Cremonese.
 
Linea 13: i bus non osserveranno alcuna deviazione di percorso.
 
Linea 15: provenienti da Str. Pastrengo per il centro città, giunti in V.le Toscanini, i bus percorreranno V.le Mariotti, V.le Bottego, Via Trento, dove riprenderanno il consueto tragitto. Stessa deviazione in senso contrario.
 
Linea 21: provenienti dall’Università per il centro città, giunti a Barriera Saffi, i bus svolteranno in P.le Allende, quindi percorreranno Via Lombardia, Via Abruzzi, Via Toscana, per riprendere il regolare percorso in Via Mantova. Al ritorno, giunti in Via Mantova, i bus percorreranno Via Toscana, V.le Tanara, per riprendere il consueto tragitto in P.le Allende.
 
Linea 23: saranno garantiti i prolungamenti da e per S.Secondo, Fontanellato e Noceto partendo dalla Stazione FS e percorrendo Via Europa e tangenziale. I prolungamenti da e per Vicofertile, S.Ilario e S.Prospero saranno sospesi fino all’avvenuto passaggio della corsa.
 
Sui percorsi deviati verranno effettuate, a richiesta, tutte le fermate urbane presenti.
 
Dalle ore 13,30 circa e fino al passaggio della corsa previsto per le 14,10: tutte le corse, comprese le corse di rinforzo e le corse extraurbane scolastiche, rimarranno ferme in prossimità dei vari blocchi e riprenderanno il regolare servizio dopo il passaggio della corsa.
 
Le corse extraurbane in partenza da Parma tra le ore 12 e le ore 14,20 circa potranno subire ritardi e possibili deviazioni.
 
L’effettivo orario di arrivo terrà conto delle condizioni della viabilità e dei diversi percorsi individuati per tener conto delle varie chiusure stradali.
 
Per quanto riguarda le scuole, il servizio mense funzionerà regolarmente, come funzionerà anche il servizio di trasporto scolastico Happy Bus, ma è bene prevedere che i disagi potranno essere rilevanti.
 
Gli Happy Bus programmati nella fascia oraria dalle 12 alle 14,20 circa saranno effettuati, in partenza dai vari plessi scolastici, agli orari prestabiliti ad eccezione dei plessi Albertelli-Newton, Bottego, Pezzani, Puccini che verranno anticipati alle ore 11 e Scuola per l’Europa che sarà posticipata alle ore 15.
 
Le famiglie degli alunni degli istituti scolastici elementari, medie e superiori, che escono da scuola proprio nell'orario di passaggio della manifestazione e il cui tragitto verso casa prevede l'attraversamento della via Emilia, dovranno attenersi alle indicazioni che avranno ricevuto dai propri dirigenti scolastici: tendenzialmente, a seconda del percorso che ciascun alunno deve effettuare, si potrà ragionare su di una uscita anticipata alle 11, oppure l'uscita regolare alle 13, con la consapevolezza che i disagi e rallentamenti potranno essere significativi, oppure, nei casi più particolari e difficoltosi, si potrà valutare l'opzione di tenere a casa da scuola i ragazzi.
 
 
 


Ultimo aggiornamento: 19/05/17

19/05/17 h. 19.53
clamoroso dice:

Il sindaco di Reggio brinda tra le veline poi si fa una 'pippa'...

Esprimi il tuo commento