Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 23.11.2017 ore 21.08
Sei qui: Home | Incompetenza al potere
7 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo
Giulio Cesare Bonazzi

Incompetenza al potere


di Giulio Cesare Bonazzi

Nel tiro al piattello (rectius, al giudice) dei giorni scorsi si sono particolarmente distinti i nostri amati parlamentari.



I quali – in vacanza per un misero mesetto – dopo le lunghe e faticosissime battaglie nelle aule di Camera e Senato, soprattutto per salvaguardare le loro indennità – pensioni – a vita, hanno pensato bene di far sentire le loro voci.

A evitare che li si possa dimenticare. Ma come si potrebbe mai...!

È spiccato su tutti il senatore Maurizio Gasparri. L’ex ministro ha dichiarato – scandendo bene le sillabe – che “il giudice va radiato”.





Ignorante!

Non sa neppure che l’istituto della radiazione per i magistrati non esiste. Tanto meno quale conseguenza del contenuto di una decisione, avverso la quale è sempre possibile fare ricorso. Nel caso di specie, al tribunale del riesame.

Ederina Spadoni, deputata Cinque Stelle.





Ricorda una poesia di Corrado Costa. “L’uomo invisibile”. Quello che “non si vede mai”.

Ma questa volta Ederina si è fatta vedere e – soprattutto – sentire. Perché “presenterà una interrogazione ai ministri competenti” (quali, onerevole?).

Matteo Salvini.





Ricorda la vecchia pubblicità di un noto dentifricio. “Con quella bocca (pardon, faccia!) può dire ciò che vuole”. Tanto non lo ascolta nessuno.

Secondo Salvini “questa non è giustizia”. E se lo dice lui, insigne giurista, c’è da crederci!

Purtroppo è mancata la solita invettiva contro il Papa. Vuoi vedere che Francesco, maledetto gesuita, assolverà anche Ghini dal suo tremendo peccato mortale?

Ma torniamo alle cose serie. La tragedia del pakistano tredicenne violentato.

Non si può non sentire profonda umana pietà per il giovane. Ma il giudice ha dovuto occuparsi – perché così esige la legge – solo ed esclusivamente dell’imputato. E decidere – dopo averlo interrogato – se metterlo in galera oppure no.

Ha optato per il no. Con una decisione giuridicamente corretta. Anche se criticabile. Anche se non si è occupata – come detto – della vittima.

Perché bisogna pur dirlo. Il nostro codice di procedura penale (e, qui, ancora una volta, si richiama l’attenzione dei parlamentari: cambino la legge!) tutela ben
poco la vittima del reato e spesso – anzi – la mortifica.

Alla stessa, ad esempio, allorquando l’imputato patteggia, non viene neppure consentito di prendere la parola. Può solo chiedere che il giudice le riconosca l’elemosina delle spese legali.

Questa è giustizia?

Forse no.

Ma la legge è questa.

Dunque la smettano i politici (presidente della Regione e sindaci dei Comuni della provincia di Reggio Emilia compresi) di abbaiare alla luna. Si occupino dei problemi dei cittadini. E cerchino di risolverli. Perché questo è il loro unico e vero dovere.

Perché per questo sono stati eletti. Non per partecipare – in massa – al tiro al piattello. Tra l’altro con pallottole – di certo – assai poco “intelligenti”.

Due parole sulla manifestazione organizzata da La Caramella Buona davanti al tribunale di Reggio. Un’ora di silenzio per protestare – anche lei – contro il giudice.

Caramella buona?

Ho voluto assaggiarla.

L’ho trovata semplicemente disgustosa!


  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
25/09/17 h. 0.40
Ma la legge è questa? dice:

Ma davvero???
alla luce dei nuovi fatti come ce la rigira l'ordinanza smantellata pezzo a pezzo???

27/08/17 h. 22.28
L'Eretico dice:

Bonazzi non mi sta simpatico da sempre ma come ho avuto modo di sottolineare altre volte, spesso ha ragione. E questo mi fa rabbia!
Da un punto di vista giuridico il dott. Ghini, probabilmente, è inattacabile. Da un punto di vista della sostanza, essendo giudice, poteva fare qualcosina in più per venire incontro alla vittima. Concordo che i politici si diano una mossa per sanare le enormi cagate di leggi che hanno messo in piedi, non ultima anche quella della legittima difesa!

27/08/17 h. 7.30
Armando Marani dice:

Il vero problema e' proprio questo ...in parlamento a legiferare ci sono i piu' scadenti e i risultati si vedono.
Ma quando manderemo davvero persone competenti a fare o modificare leggi a tutela di TUTTI....?...Grande avvocato...

24/08/17 h. 19.03
arcangela dice:

io continuo a rimanere disgustata dai suoi interventi. me lo ricordo quando veniva all'ordine ??aveva sempre da ridire su qualcuno ?..beato Lei che nella vita ha potuto godere di tanta fortuna e di non essere mai inciampato nell'ingiustizia , nella burocrazia e nella corruzione italiana????.se avesse letto attentamente molti commenti?.di gente comune o di semplici operatori della giustizia??avrebbe sicuramente colto la sofferenza di molti cittadini di fronte all'incapacità di una nazione di dare risposte concrete ad un paese alla deriva?dove regna la corruzione, la violenza e l'anarchia???????peccato che la maggioranza dei parlamentari è laureata in giurisprudenza?.evidentemente la peggiore ignoranza aleggia proprio nelle aule dei tribunali

24/08/17 h. 16.10
Giuliano dice:

Sempre ineccepibile l avvocato ! Oltre che pungente e coraggioso....chapeaux!!!

24/08/17 h. 15.45
a-ha dice:

grazie del divino commento!

24/08/17 h. 15.18
Barbara dice:

Concordo in pieno su quanto da Lei commentato.....inoltre aggiungo, pensiero che mi pare si possa riconoscere tra le Sue righe, che purtroppo oltre a mancare leggi, oltre ad avere un codice penale che non sempre, o non quanto dovuto, salvaguardi le vittime di reati....in Italia i nostri "politicanti" amano intromettersi negli "affari" della Giustizia sempre e solo per uno scopo semplice....tentare di renderla sempre meno "credibile"...alimentanto cosi' non solo sempre meno fiducia in essa ma scatenando una serie di ovvie "reazioni a catena".... dei cittadini non si occupano e non si preoccupano...come sempre si fa un gran chiasso su un singolo fatto per poter dire la propria vavalcando l'onda di attenzione dei media e i pensieri idoti si sprecano..ovvieta' ahime'.

Esprimi il tuo commento