Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 22.12.2014 ore 15.10
Sei qui: Home | Global Service, oltre al danno la beffa
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Global Service, oltre al danno la beffa


di Rudy Baccarani

L'appalto fa uscire ogni anno dalle casse provinciali un ammontare superiore ai 3 milioni di euro. Ci era sembrato opportuno come gruppo Idv mettere l’accento su tale spesa e al tempo della discussione sul bilancio a dicembre 2010 presentammo un odg che fu approvato largamente con 20 voti favorevoli e 10 astenuti.

L’odg prendeva il via dal fatto che da sempre l’ente Provincia ha in previsione azioni finalizzate al risparmio energetico e all’utilizzo di energie rinnovabili e di promuovere azioni finalizzate al miglioramento della qualità dell'aria; alla fine del periodo di validità dell’appalto un contratto di gestione calore che punti all’efficienza energetica degli edifici di proprietà pubblica restituisce all’ente un immobile che consuma meno e che vale di più; se si passa attraverso una preliminare analisi energetica degli edifici i partecipanti al bando hanno un idea più chiara di quali interventi di efficientamento energetico possano proporre.

Nel mese di giugno 2011 la Provincia ha pubblicato il bando per “servizi integrati e manutentivi per la gestione immobiliare del patrimonio provinciale dal 01/01/2012 al 31/12/2016 - Global Service". Recentemente si è aggiudicata il bando l'unica società che si è presentata.

L'interpellanza chiedeva alla giunta di riferire sulle azioni intraprese e i risparmi che si pianifica saranno conseguiti, esplicitando chiaramente quali meccanismi sono stati previsti per fare in modo che il fornitore del servizio proceda ad un efficientamento energetico degli edifici di proprietà dell’ente Provincia e di confermare che saranno messe a disposizione delle ditte partecipanti al bando le accurate analisi energetiche degli edifici, indispensabili per una corretta elaborazione di proposte innovative sul tema dell’efficientamento energetico degli edifici.

La risposta dell'assessore Gennari è stata solo parzialmente soddisfacente. Sarà resa obbligatoria una diagnosi energetica da parte della ditta che si è aggiudicata l'appalto e questa dovrà essere svolta entro l'anno. Noi chiedavamo che fosse fatta prima dell'appalto e da un ente non coinvolto nella gara, per fare in modo che le ditte che partecipavano all'appalto potessero fare proposte basandosi su un quadro chiaro dei reali consumi energetici degli edifici in questione.

Faccio notare che oltre il danno la beffa. Se la giunta e la struttura tecnica provinciale avesse pienamente recepito il nostro odg, approvato anche da Pd ma condiviso dalle opposizioni nelle dichiarazioni di voto, non saremmo qui a doverci difendere come maggioranza dalle accuse di sopralluoghi mal fatti o di scarsa trasparenza dell'appalto. Se fossero state svolte accurate analisi energetiche dell'edifico i sopralluoghi sarebbero stati quasi inutili e le ditte che avrebbero presentato un offerta sarebbero state molte più di una.

Vigileremo come gruppo Idv che la diagnosi energetica sia svolta entro dicembre per continuare un percorso virtuoso nella gestione del patrimonio pubblico. Nei prossimi giorni depositeremo come gruppo Italia dei Valori una nuova interpellanza per verificare l'attuazione degli indirizzi dell'altro odg correlato sempre al bilancio 2011 : quello sulla rinegoziazione degli affitti passivi ed attivi degli edifici dell'ente Provincia.

Rudy Baccarani
Consigliere provinciale Idv


  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
Esprimi il tuo commento
I commenti sono moderati e saranno pubblicati solo dopo l'approvazione della redazione.