Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 31.07.2014 ore 13.26
6 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Donne grilline in Parlamento: scoprite chi sono


Saranno tre donne a guidare l'assalto emiliano-romagnolo a 5 Stelle al Parlamento nel corso delle prossime elezioni politiche. L’esito delle Parlamentarie dei grillini in regione ha visto, infatti, salire sul podio Giulia Sarti, studentessa riminese 26enne, seguita da Michela Montevecchi, insegnante bolognese 41enne, e Mara Mucci, mamma precaria 30enne di Imola.

Guarda qui i risultati delle Parlamentarie in Emilia Romagna

Giulia Sarti
Riminese 26enne trapiantata a Bologna, laureata in Giurisprudenza, animatrice sulle spiagge di Rimini nella stagione estiva, ex calciatrice della squadra della Virtus Torre Pedrera e attivista del Movimento dal 2007.



Michela Montevecchi



Mara Mucci



Al quarto posto, Matteo Dall’Osso, classe 1978, ingegnere (con esperienze di lavoro in Germania). Sul suo sito racconta la propria battaglia contro la sclerosi multipla che gli fu diagnosticata all’età di 19 anni e che ha affrontato ricorrendo a cure non convenzionali.

Il Movimento 5 Stelle si appresta a eleggere in Parlamento, secondo la classifica ottenuta online grazie ai voti dei simpatizzanti (le cosiddette Parlamentarie), anche almeno due attiviste reggiane: Maria Edera Spadoni e Maria Mussini, che hanno guadagnato rispettivamente il quinto e il settimo posto.

Maria Edera Spadoni ha 33 anni, è laureata in lingue, lavora come assistente di volo presso Easy Jet e ha la passione della fotografia. Maria Mussini, 45 anni, è laureata in lettere classiche a Bologna e specializzata a Ca' Foscari in scienze del linguaggio. Insegna al liceo classico Ariosto di Reggio.

Ecco le videopresentazioni.

Maria Edera Spadoni



Maria Mussini



M5S, Maria Mussini si presenta: l'impegno per la scuola, la cultura e il lavoro

C'è anche una terza donna reggiana, la vezzanese Gabrielle Blancato, che ha buone possibilità di entrare in Parlamento grazie all'undicesima posizione guadagnata nelle votazioni in rete.

Gabriella Blancato




Ultimo aggiornamento: 22/02/13

  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
26/02/13 h. 16.30
dracula dice:

Cara catia la candidata che dici pensa soo alla carriera ma non ce la fa dove lavora e allora ha tentato la politica ma c'è rimasta in mezzo NON ELETTA ih ih ih poverina che dolorino di pancina. ih ih ih vediamo adesso se va ancora ai banchetti di Grillo e alle manifestazioni con la bandiera in mano o se sta al calduccio a casa sua dopo la sconfitta ih ih ih poverina che dolore di pancina ih ih ih

22/02/13 h. 20.31
Sono belle eh dice:

ma troppi slogan e contenuti incontestabili, questi temi vanno bene tanto a Casa Pound quanto al Partito Comunista dei Lavoratori speravo che da queste parlamentarie venissero fuori persone politicamente più mature, qua si vede della buona volontà ma sarebbero ottime per fare del volontariato, mica politica..

22/02/13 h. 17.41
gianni dice:

le "miracolate" del voto on line (traparente e onesto come una slot machine nei bar) sono la quintessenza del pressapochismo.... l'unico cosa che gli si puo riconosere è che sono completamente manovrabili e prive di compentenze. Complimenti a casaleggio ...li sceglie bene i suoi polli (anzi pollastre)

22/02/13 h. 14.27
Sono in giro da mesi dice:

per ascoltare i cittadini e le associazioni di categoria e non, per dare delle risposte e confrontarsi su svariati temi. Non si sono fermate un solo giorno da più di un mese (impegni inderogabil a parte). senza contare il loro impegno da attiviste 5 stelle da tempo remoto. Saluti

22/02/13 h. 14.25
Catia dice:

Mah... in verità, l'ultima, la Blancato è intervenuta ad un incontro promosso da CGIL, insieme agli altri candidati reggiani. Ma era meglio se stava a casa. nessuna memoria storica, nessuna conoscenza, tanti slogan.

22/02/13 h. 11.24
Essere onesti è indispensabile ma non sufficiente. dice:

Mai intervenute a un dibattito, cosa pensino della situazione nazionale e internazionale e quali proposte abbiano non è dato sapere, come si regoleranno nella vita interna del prossimo gruppo parlamentare è del tutto oscuro, come prenderanno le decisioni se con libertà di coscienza o con l'imposizione dei due guru è un enigma...Non parliamo poi delle competenze che esprimono...Se questa è consapevolezza e responsabilità...

Esprimi il tuo commento
I commenti sono moderati e saranno pubblicati solo dopo l'approvazione della redazione.