Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 21.12.2014 ore 22.28
Sei qui: Home | Cosa abbiamo
2 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo
Giuseppe Caliceti

Cosa abbiamo


di Giuseppe Caliceti

24. Io ho
il Gatto di Pinocchio e il naso con gli stivali
la testa colorata e una matita tra le nuvole
il bacio del vaso e i fiori della buonanotte
le parole mangiate e le unghie per dirlo

23. Lunedì scorso, alle nove del mattino, Giorgio Scaramuzzino, al cinema Capitol, inizia a raccontare ai bambini la storia di un rinoceronte....

22. Tu Tu Hai Wahi.

21. Tu hai
il cielo randagio e un cane azzurro
la moglie piena e la botte ubriaca
un cono da leggere e un libro gelato
le foglie del silenzio e la voce dell'albero

20. Elio e Le Storie Tese – Se potessi avere 300.000 euro al mese.



19. Rutelli, sul Giornale, attacca la campagna di cittadinanza L'Italia sono anch'io, come ha fatto qualche tempo fa il ministro Cancellieri nella trasmissione tv di Fazio; entrambi evocano questa storiella delle mamme che da tutto il mondo verrebbero a partorire in Italia. Come la Lega. Penosi. Bravo Delrio a replicare per le rime.

18. L'università ha bisogno di risorse umane e finanziarie per risollevarsi dopo il disastro dell'era Gelmini. Ricostruiamo l'Italia ridando a questo settore dignità e investimenti. Ne parla Rita Guariniello, segretaria nazionale della Flc Cgil. Oggi, giovedì sera, sono al Fuori Orario a leggere un racconto di scuola.

17. Faceva sul serio Delrio a promettere a Renato Barilli, al Convegno su Bonazzi organizzato dal Pd del centro storico, che Reggio vuole ricordare il Convegno del Gruppo 63 che si svolse nel 1964 a Reggio Emilia? Non credo. Comunque, se ciò fosse, sarebbe fenomenale. Leggendo la sua dichiarazione sui giornali, mi sono ricordato il discorso identico che si fece nel 1993. Non doveva però essere solo un convegno commemorativo, si era detto. Infatti da quel convegno commemorativo erano nate le dieci e più edizioni di RicercaRe – Laboratorio di Nuove Scritture. Che fu chiuso con l'avvento di Delrio a sindaco della città. Adesso al posto di RicercaRE c'è RicercaBO.



16. Egli ha
il messaggio della neve e un uomo in bottiglia
il televisore nel cassetto e un sogno acceso
Cappuccetto Nero e l'Omino Rosso
un cavallo che ride e la maestra a dondolo

15. Ignoranti senza scuole.

14. Ai tempi di Bonazzi, per esempio, formazione/educazione e cultura andavano di pari passo. Con la nascita del Pd quest’idea forte che ha sempre caratterizzato la vita culturale migliore della nostra città è stata spezzata. Ci si sono divise le cose. La mano destra non sappia cosa fa la mano sinistra. La Margherita. Il Pds. Siamo ancora lì. Alla prima la cultura con la C maiuscola più o meno presunta. Al secondo Reggio Children e la cultura del bambini. Nessuno faccia critiche all'altro. Di nessun tipo. In questo modo il rischio è sterilizzare ogni vero e profondo dibattito sulla politica culturale reggiana. Tanto che vedere i giovani Pd – o anche i non giovanissimi ex margheritini – che riscoprono e celebrano Bonazzi fa piacere, certo, ma anche una certa tenerezza... E' da oltre dieci anni che da quelle parti si parla di cultura solo come un corpo estraneo alla vita del Partito che serve più o meno per le feste dell'unità e poco più ... Animazione, insomma ... Mica elaborazione di politiche culturali o sociali.... Insomma, si parla tanto di Renzo Bonazzi soprattutto adesso che non c'è più...



13. Una scuola da rifare.

12. Il crack delle banche.

11. Noi abbiamo
l'ape cieca e la mosca regina
i giorni nell'acquario e i pesci della settimana
Paolo e Francesca, Francesca e Paolo
il rumore degli uccelli e il nido di pioggia

10. Farfallina.



9. Ciwati, 21 febbraio: “Perdonate la metafora calcistica, ma tutto è pronto (si fa per dire) per la stagione 2012-2013. 5-4-1. In difesa (di se stessi, soprattutto) i partiti, in attacco Monti, che può finalizzare e, al contempo, aprire il gioco a Passera o ad altre seconde linee. Tutta la squadra ruota intorno a Ibrahimović, insomma. Se poi non dovesse esserci Ibrahimović sarebbe un guaio. Di quelli grossi.

4-3-3. Modello Vasto, con tridente tradizionale, centravanti e due ali. Segna poco, dice qualcuno, e soprattutto sbilancia la squadra. A centrocampo i vice, in difesa il gruppo dirigente attuale. Si punta su tradizione ed esperienza. Squadra che vince … forse bisogna cambiare proverbio, ma ci siamo capiti.

4-4-2. Modello civico: in difesa i sindaci, fluidificanti sulle ali, con forte proiezione offensiva. A centrocampo un gruppo dirigente rinnovato, solido nell’interdizione e capace di bel gioco. In attacco un ticket scelto con le primarie. Ci vuole molto coraggio, dice il mister.

4-3-2-1. Il tempo che passa. E forse non sarà nessuna delle ipotesi ora più gettonate quella con cui ci presenteremo alle elezioni. In ogni caso, ne vedremo delle belle (speriamo)”.

8. Siamo solo noi.



7. Venerdì mattina sarò alla Ludoteca di Correggio per incontrare insieme a tanti bambini correggesi il poeta Bruno Tognolini...

6. Voi avete
lo squillo del tesoro e L'isola del telefono
i baffi dell'orologio e le lancette del gatto
l'offerta del buio e la paura speciale
la Festa delle carezze e una mamma Mascherata

5. Come sapete.



4. Mirko Tutino, Facebook, 21 febbraio: “Non è più tempo per fare proprie iniziative, usiamo le poche risorse provinciali per promuovere la produzione culturale del territorio”.

3. Sabato 25 febbraio, a Bologna, presso la scuola elementare Fortuzzi, il Centro Studi per la Scuola Pubblica tiene un convegno nazionale sulla didattica scolastica della scuola primaria, attualmente sotto assedio.

2. Il prossimo 23 marzo una giornata intitolata L'Urlo della scuola. Un Urlo gentile, ma di protesta. Per ricordare a tutti che la scuola pubblica sta morendo; nonostante sia la radice della democrazia, dell’uguaglianza, della giustizia sociale; nonostante sia un bene comune, come l’acqua, l’ambiente, la salute. O forse proprio per questo.

1. Dunque, Twitter, dove sto cominciando a fare i primi passi, se ho capito bene, ma non è detto, è qualcosa tipo una grande chat...

0. Essi hanno
l'uovo nel pagliaio e l'ago di Colombo
l'acqua attenta e una classe frizzante
la ruota aperta e la finestra della fortuna
le mani nei capelli e i capelli nelle mani



  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
24/02/12 h. 11.52
christian dice:

ricercare ve l'hanno rubato e adesso lo fanno in un posto la cui tradizione letteraria ha raggiunto il massimo splendore con le interviste in tv di alberto tomba (alberto tomba un grande sportivo ma poco letterato) se ci fate caso ricercare l'han messo in uno dei posti pi¨ inutilmente borghesi e dunque ignoranti della regione san lazzaro di savena (bo) chissÓ mai perchŔ?

24/02/12 h. 10.14
Andrea Canova dice:

Aver perso RicercaRe Ŕ stata una vera minchiata.

Esprimi il tuo commento
I commenti sono moderati e saranno pubblicati solo dopo l'approvazione della redazione.