Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Luned́ 26.02.2018 ore 04.14
Sei qui: Home | Bologna, antifascisti in piazza contro Forza Nuova: si riunisce il comitato di sicurezza
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Bologna, antifascisti in piazza contro Forza Nuova: si riunisce il comitato di sicurezza


Venerdì 16 febbraio è atteso a Bologna il segretario nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore. Alle 19.30 l'appuntamento è in piazza Galvani. Oltre ai candidati della provincia di Bologna, interviene anche esponente della Fiamma tricolore.

 
E gli antagonisti si sono immediatamente mossi dopo l'annuncio convocando un presidio  antifascista per le 18.30 in piazza Maggiore e dicendo: "Non lasceremo alcuno spazio a chi specula sulle-sui migranti, sulla violenza di genere e sulla guerra tra poveri. Antirazzismo e solidarietà contro i fascismi e il regime delle frontiere", si legge sul blog del nodo sociale antifascista "staffetta".
 
E anche Anpi Bologna, Arci Bologna, Libera Bologna, Cgil Camera del lavoro metropolitana di Bologna, Cisl Area metropolitana bolognese e Uil Emilia-Romagna si schiereranno in piazza nello stesso giorno contro Forza Nuova. Lo hanno annunciato le associazioni in una nota: "Il nostro appuntamento è davanti al Sacrario dei Caduti dalle 17.30, per non permettere che questa città venga ferita nel suo orgoglio partigiano dalle parole di un personaggio il cui passato è quello di membro di spicco di un gruppo armato di estrema destra".

Si riunisce il comitato di sicurezza. E' convocata per il tardo pomeriggio in prefettura a Bologna una riunione del comitato provinciale per la sicurezza: al centro, l'ordine pubblico della giornata di domani, che rischia di essere ad alta tensione, con l'iniziativa elettorale del leader di Forza Nuova Roberto Fiore in piazza Galvani e gli annunciati presidi degli antifascisti. A meno di 500 metri da piazza Galvani, davanti al sacrario dei Caduti di piazza Nettuno si sono dati appuntamento Anpi, Cgil e altre associazioni, insieme a numerosi esponenti di Leu e Pd. Anche collettivi e centri sociali hanno fatto sapere che intendono contestare il movimento di estrema destra e potrebbero tentare di avvicinarsi ulteriormente all'area, che sarà blindata. Intanto è stata rinviata a data da destinarsi la presentazione, prevista per le 17.30, del libro del sindaco milanese Giuseppe Sala con Romano Prodi, in programma all'Archiginnasio, che si affaccia sulla piazza del comizio che inizierà alle 19.30.
 


Ultimo aggiornamento: 16/02/18

16/02/18 h. 12.40
simo dice:

Qua manca il contatto con la realtà. Da un lato e dall'altro.

State ancora giocando a rossi e neri, mentre là fuori il mondo va avanti. E veloce.

Esprimi il tuo commento