Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Sabato 29.04.2017 ore 11.31
Sei qui: Home | Bigonzetti rinuncia alla direzione del corpo di ballo del Teatro alla Scala di Milano: "Mal di schiena"
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Bigonzetti rinuncia alla direzione del corpo di ballo del Teatro alla Scala di Milano: "Mal di schiena"


Il Teatro alla Scala di Milano ha ufficializzato che il coreografo Mauro Bigonzetti, nominato lo scorso primo febbraio alla direzione del corpo di ballo al posto di Makhar Vaziev (passato al Bolshoi di Mosca), è stato costretto "con grande rammarico" a rinunciare all'incarico a causa del perdurare di una patologia alla schiena che lo aveva colpito all'inizio dell'estate.

Il parere dei medici, ha precisato la nota del teatro, "esclude per il prossimo futuro ogni tipo di sforzo rendendo di fatto impossibile in questa fase l'attività professionale" del coreografo, a cui il Teatro alla Scala ha augurato "di potersi rimettere al più presto".

Il sovrintendente Alexander Pereira, preso atto della rinuncia da parte di Bigonzetti, dopo una consultazione con i rappresentanti del ballo ha assegnato la direzione del corpo di ballo al maestro Frederic Olivieri, attuale direttore della scuola dell'Accademia Teatro alla Scala.

Si tratterà di una direzione ad interim che Olivieri manterrà fino alla fine del prossimo febbraio, in attesa che il teatro individui la figura del nuovo direttore.

All'inizio dell'anno la nomina di Bigonzetti, peraltro, era stata accompagnata da perplessità espresse da parte del corpo di ballo del Piermarini e dai sindacati, che alla presentazione della nuova stagione avevano puntato il dito contro un programma considerato "troppo poco classico" e non in linea con la tradizione del corpo di ballo milanese.


Ultimo aggiornamento: 18/10/16

Esprimi il tuo commento