Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 23.11.2017 ore 13.54
Sei qui: Home | Avl a Cavriago per investire 9,5 milioni
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Avl a Cavriago per investire 9,5 milioni


Al via nel reggiano un centro per lo sviluppo di innovative tecnologie automobilistiche ibride ed elettriche.



È questo l’investimento di Avl, gruppo austriaco leader dell’innovazione per la mobilità sostenibile che, dopo Torino, apre un centro anche a Cavriago (Reggio Emilia). Il centro tecnico reggiano prevede un investimento complessivo di 9 milioni e 456 mila euro, di cui quasi 3,3 milioni di euro finanziati attraverso il contributo che la Regione ha assegnato con il bando della legge sull'attrattività (Legge Regionale n. 14/2014) che punta a favorire nuovi investimenti legati ad aumenti occupazionali.
 
Con quello reggiano sono 21 i centri che Avl ha avviato nei 48 paesi in cui è insediata. La struttura nasce dalla rilevazione del ramo d’azienda di Landi Renzo e si compone di tre sale prove veicolo, quattro sale prova motori dei relativi impianti e di sei operatori di sala ed un responsabile operativo del centro tecnico. Il centro tecnico Avl Italia di Cavriago è entrato in funzione nell’agosto scorso lavorando sulle sale prove veicolo dai primi di ottobre su due turni che diventeranno tre già nel prossimo dicembre.
 
Da agosto ad oggi sono state assunte 22 unità tra ingegneri, tecnici specializzati e meccanici. L’impatto occupazionale aggiuntivo garantito in Emilia-Romagna sarà complessivamente di 50 nuovi assunti nei prossimi due anni e la trasformazione del centro tecnico verso le tecnologie ibride ed elettriche che comporta un ulteriore investimento economico. Il centro è dedicato allo sviluppo delle tecnologie powertrain e veicolo, ibride elettriche e fuel Cell ma anche punto di riferimento per lo sviluppo smart vehicles.Avl Italia Cavriago (Re) - bis
 
“L’insediamento di Avl- commenta l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi– conferma l’attrattività del nostro territorio nei confronti di imprese altamente innovative che avranno un impatto positivo anche sulla qualificazione della filiera di settore. Si tratta di un’importante realtà nazionale ed internazionale che sta facendo ricerca su un settore particolarmente interessante anche per le nostre politiche di sostenibilità ambientale. L’investimento in ricerca e innovazione che abbiamo sostenuto, così come quelli delle altre 12 imprese rientranti nella prima assegnazione di risorse, accresceranno la competitività del tessuto produttivo emiliano romagnolo, aumenteranno l’occupazione diretta e rafforzeranno, oltre alle imprese beneficiarie, il tessuto di piccole e medie imprese di subfornitura, punto di forza dei nostri distretti produttivi, ad esse collegate. Elementi questi amplificati dal “Patto per il lavoro” e dalle politiche regionali che si stanno dimostrando la risposta giusta per favorire e accompagnare la crescita e la buona occupazione in Emilia-Romagna”.
 
La multinazionale. Avl, presente in 48 Paesi con 8.600 dipendenti, è impegnata nello sviluppo delle future tecnologie automobilistiche nel settore delle tecnologie advanced Ice e, in particolare, Hybrid/Electric e di powertrains basate su fuel cells. Con il nuovo centro tecnico, AVL Italia, 220 dipendenti, sviluppa le proprie attività in due siti, Torino e Reggio Emilia, focalizzata principalmente su Powertrains Hybrid/Electric, Controllo e Sviluppo SW, ADAS, Calibration powertrain vehicle integration, strumentazione e sistemi di collaudo per R&D, sistemi di testing fine linea. Il nuovo centro tecnico italiano servirà i clienti italiani e sarà anche di supporto per progetti esteri.
 


Ultimo aggiornamento: 14/11/17

Esprimi il tuo commento