Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Sabato 25.10.2014 ore 01.07
Sei qui: Home | Opinioni | Radiovasca | Patello
11 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Patello


Il giornale più amato nei centri anziani della provincia spara a tutta pagina una dichiarazione di don Giordano Goccini da Madrid: “Qui c’è un patello di gente”.

* * *

Il patello si riferisce al mezzo milione di giovani cattolici convenuti per le Gmg con papa Ratzinger. Inutile cercare sul dizionario il significato della locuzione “patello”: il giornale più amato nei centri anziani della provincia sa come farsi capire dai suoi lettori. Piuttosto è interessante lo stupore di Goccini: c’è gente? Ma dai?!



Il vero patello in realtà si consuma senza far rumore nei corridoi del vescovado. Adriano Cuor di Leone soffre i quotidiani attacchi della destra teocon spalleggiata dai soliti uomini di curia. Dalla corte di Vienna l’ufficiale asburgico Maccarini bombarda tutti i giorni in nome del popolo di Dio.

* * *

Dietro la polemica sulle opzioni artistiche in cattedrale si cela la lotta per la successione a Caprioli e la politica della chiesa in Emilia. Conquistata Milano, la destra ciellina muove alla conquista delle diocesi storicamente più irrequiete. La caccia ai cosiddetti martiniani è ufficialmente aperta. La sedicente “destra divina” delle penne clericofasciste non vede l’ora di imporsi nella città degli odiati “cattolici adulti” nella versione che fu di Romano Prodi.



Al popolo di Dio, quello che ci crede davvero, dei Kounellis e dei Nagasawa importa zero. Lo scontro tra le lobbies è parte integrante della storia della chiesa così come l’opacità delle dinamiche e delle scelte che vi avvengono. Ma è la fede dei semplici che salverà anche loro. Si spera, almeno.

* * *

Veniamo a temi più leggeri. Giovanni Catellani scrive alla presente rubrica che lui non fa marchette e che l’incarico professionale da 24mila euro per fotografare i ponti di Calatrava non proviene dal suo assessorato. Gli crediamo sulla parola.



Trasparenze. Carlo Baldi ha esposto nel suo studio una scultura di Giacomo Manzù. Nel suo studio. Tanto basta per confezionare un marchettone che neanche il Rude Pravo. La scultura, si badi, non viene esposta al pubblico o collocata in una mostra: è nello studio. Carletto non ne svela il proprietario (“magari fossi io”), sempre in nome della transparency, però aggiunge che in mezzo alle opere d’arte si lavora meglio. Vuoi mettere scudare capitali sotto gli occhi del cardinale? Quasi quasi sembra di essere allo Ior.

* * *

Nella calura ferragostana abbiamo dimenticato l’altro giorno di citare una lenzuolata anch’essa da Rude Pravo dedicata dal quot più am nei centr soc della prov nientemeno che al signor Crudelio, direttore Cna in quota Masini, nella quale si discettava di area Nord. L’asse montanaro-gazzettaro-artigianale è in piena attività.

* * *

Facebookquotes. Matteo Olivieri, grillino già aeroportuale si spera in via di ravvedimento, ha iniziato a sospettare l’esistenza della massoneria. Non è mai troppo tardi.

* * *

Facebookquotes 2. Vasco Rossi da Zocca posta clippini ogni notte. Riceve migliaia di likes e di commenti, qualsiasi cosa condivida. Malgrado la convalescenza, o forse proprio in forza di essa, Vasco si è lanciato nel social network senza freni e senza rete, ignorando furbizie, calcoli, convenienze dei sapientoni del marketing.

* * *

Campovolo. L’Enac fa i dispetti al Pd e non concede l’area della pista per i parcheggi. Ermete Fiaccadori dice che non ci sono problemi. Contento lui. La vicenda è assurda per non dire di peggio: in teoria per tre settimane a Reggio Emilia è in funzione uno scalo aeroportuale sulla testa di migliaia di persone. Qui lo si è scritto varie volte ma la politica e l’amministrazione dormono. Campovolo è uno spazio formidabile e dopo Ligabue un brand assai pregiato. Se a Reggio Emilia qualcuno tra politica e imprese avesse neuroni attivi e buona volontà si potrebbero fare grandi cose. Invece mancano sia gli uni che l’altra.

* * *

Dolce vita. L’attrice Sebina Beganovic, detta l’Ape Regina, esce con Italo Bocchino e dichiara: “Silvio mi ha ravvicinata a Dio”. Riuscirà il lodo Began a prevalere sulle forze del male? Per ora, focus su Bocchino.


Dolce vita 2. A Cavallo, con l’accento sulla ò, Giulio Cesare Bonazzi e Angelo Marani festeggiano in barca il compleanno dell’imprenditore vinicolo correggese Giuseppe Denti. Bouillabaisse e champagne a mezza gamba. Immancabile il panettone artigianale.

* * *

I Giovani Democratici tra di loro continuano a chiamarsi “compagni”. Che non lo sappia C’è Beppe sennò gli tira una sincope.

* * *  Ottime notizie dal fronte della manovra finanziaria. Per il momento sono stati aboliti il 25 aprile e il primo maggio. Entro breve sarà abrogata anche la giornata di 24 ore e ne verrà aggiunta una in più. La misura è vista bene dalla speculazione internazionale, a patto che la durata di ogni singolo anno venga estesa a 450 giorni. Più giorni, più anni, più mercato, più trading, più crescita. Unica condizione: che rinuncino alla Tobin Tax, questa piccola portata noglobalista.

* * *

Fabio Filippi detto Aistan prepara una visita alla chiesetta di Tapignola per il centenario. Che nessuno gli parli di don Pasquino Borghi altrimenti è capace di dire che venne ammazzato dai partigiani comunisti.

* * *


* * *

Ma le feste del Pd impallidiscono davanti ai numeri del Meeting di Comunione e Fatturazione che si apre a Rimini. Fatturato di 8 milioni e mezzo per una settimana di eventi, roba da media azienda in un anno di lavoro, e il 70% delle entrate coperto dalle sponsorizzazioni sia di privati sia di enti pubblici. Oremus. E Fatturemos. Altro che coop rosse, altro che falce e carrello. Imparate dai ciellini, miscredenti democrats che non siete altro.



Chiudiamo segnalando l’inchiesta di 24Emilia sulla effettiva capacità degli amministratori e politici locali di utilizzo di Facebook e social network. In un quadro generale sconfortante, un paio di sindaci della Bassa sembrano cavarsela meglio degli altri. Più si sale in ordine di gerarchia e peggio vanno le cose. In compenso, tutti straparlano di innovazione.


  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
21/08/11 h. 22.06
CL dice:

dopo il meeting sapremo cosa farà deriva?

21/08/11 h. 21.05
robin hood dice:

rumors direttamente dal molise di un prossimo match demagistris/barbati e indice di gradimeto della Mura in forte ribasso.

21/08/11 h. 14.03
Teste stra-battenti dice:

Bossi offende i lavoratori che si fanno il mazzo per 40 anni dicendo che ha salvato le pensioni dei "poveracci".
Stracquadanio dice che occorre ?una riforma strutturale del sistema pensionistico? perche? ?con l?aspettativa di vita arrivata a 80 anni non e? giusto che uno che va in pensione a 59 anni debba campare piu? di 20 anni a spese della collettivita??.
Naturalmente NON si riferiva ai parlamentari, ai loro privilegi, ai loro orari ed alle loro pensioni, ma a chi si fa il solito mazzo di cui sopra.
Io mi chiedo fin dove vogliono tirare la corda.

20/08/11 h. 11.50
Guido dice:

La scultura di Manzu' (Cardinale Seduto) non è nello studio del Dr. Baldi ma bensi nella sala biblioteca e riunioni.
Credo che indipendentemente si sua o no abbia fatto benissimo a collocarla in tale luogo (gli affari si fanno più volentieri imersi nella bellezza).
Saluti

20/08/11 h. 10.36
lola ponce dice:

mister Masini però..che gran bel uomo..

20/08/11 h. 0.38
Robin tax dice:

Direttore non ha letto in questi giorni del vice di Crudelia che ha aperto un blog per ricconi felici di pagare le tasse.. Scriva una bella rv sul medesimo non tralasciando la sua fama di playboy secondo solo a mister Masini.

18/08/11 h. 20.57
Filippo Silvestro dice:

Bella la caricatura dell'amico Giovanni che usa nickname all'infinito e ancora oggi non si vuole fare identificare...eppure non c'è + l'ovra e neanche il kgb.....mentalità vecchia di "stiamo coperti"...coperti per chi e per cosa......mah....ad ogni può conto la tessera arci che serviva nel 2010 pe inserirsi nelle file nemiche....in certi locali...è purtroppo scaduta e non sarà + rinnovata ahhhhhhhhhhhhh salutissimi.....

18/08/11 h. 20.17
patello di soldi dice:

contenti che l'assessore Catellani abbia smentito la paternità dei 24.000 euro per fotografare un cavalcavia.
Scontenti che non abbia smentito del tutto l'operazione: in un periodo di vacche magre, in cui il sindaco piangente paventa la chiusura di scuole e servizi, siamo commossi delle priorità della giunta in materia di finanza pubblica.
Insomma, non si discute del valore artistico dei preziosi scatti, ma questo patello di soldi in questo momento sembra un cincinino inopportuno.
Speriamo fiduciosi che anche l'incarico sia una bufala.

Zeno

18/08/11 h. 19.37
TobinTax... dice:

ma possibile che i comunistacci sporchi e cattivi avessero ragione? Stai a vedere... comunque non si farà mai. Sorkò e la Merkel non sono bolscevichi travestiti. Hanno fatto uno scherzo.

18/08/11 h. 19.02
Andrea Semeghini dice:

Viene voglia di saperne di più sui Ciellini

18/08/11 h. 19.00
Mah dice:

Eliminare le Feste del XXV Aprile e del 2 Giugno e mantenere la festa della Befana?
Allora via anche il 4 Novembre così avremo solo feste religiose, come un buon paese musulmano!
E noi li paghiamo pure!
Ma non abbiamo già meno festività della Germania?

Esprimi il tuo commento
I commenti sono moderati e saranno pubblicati solo dopo l'approvazione della redazione.